Marilina Colella, donna eccellente salentina a Montecitorio

La quinta edizione del prestigioso premio Standout Woman Award International ha visto emergere la figura femminile di “alto profilo per capacità, competenze, determinazione e sensibilità nel raggiungimento degli obiettivi professionali e sociali”

LECCE- Capacità, competenza, determinazione e sensibilità nel raggiungimento di importanti traguardi professionali e sociali: tra le 19 donne eccellenti e di talento che hanno saputo scalare i vertici dei ruoli decisionali, c’è Marilina (Maria Vincenza) Colella, esperta in finanza etica e investimenti sostenibili, fiera assertrice della responsabilità sociale.

L’architetto Colella ha ricevuto il 6 novembre 2019 nella Sala della Regina a Montecitorio, l’International Standout Woman Award.

Il Premio (e le sue insignite) ha conquistato negli anni la ribalta mediatica e il ruolo di Oscar per le donne di eccellenza a livello nazionale e internazionale, riuscendo a far emergere figure femminili di alto profilo per capacità, competenze, determinazione e sensibilità nel raggiungimento degli obiettivi professionali e sociali.

La Commissione di valutazione, composta da importanti figure istituzionali, ha avuto l’arduo compito di selezionare le figure femminili che si sono contraddistinte nei settori dell’arte, cultura, spettacolo, professioni, imprenditoria, ricerca, azioni coraggiose.

Questa la motivazione che ha evidenziato come Marilina Colella abbia saputo intrecciare le proprie esperienze lavorative, allargandole in un profilo professionale in continua evoluzione, capace di precorrere i trend delle competenze rispetto al panorama del mondo del lavoro.

“Colella Maria Vincenza. Il suo talento l’ha condotta prima ad acquisire una grande competenza in materia di system engineering presso la multinazionale Ibm, poi ad allargare il proprio orizzonte al campo commerciale, in anni in cui la presenza delle donne nel settore era praticamente assente. Attualmente è consulente per gli Enti religiosi e  assistente presso la Facoltà di Diritto canonico della Pontificia Università Gregoriana.”

La sintesi della motivazione descrive minimamente la singolarità della carriera di Marilina Colella, partita giovanissima dal Salento per laurearsi a soli 21 anni in Architettura – in un’innovativa commistione fra architettura e ingegneria - allo Iuav a Venezia, stabilendosi prima a Padova e poi a Torino, Bologna e Roma.

Ha conseguito un Master in Business administration alla prestigiosa Berkeley University di California.

Il suo profilo professionale si è via via evoluto, passando dalla tecnologia informatica alla direzione commerciale, fino ad approdare a specifiche responsabilità nel mondo bancario, specializzandosi successivamente in un settore di grande complessità come i rapporti con gli Enti religiosi ed ecclesiastici. Divide la sua vita fra Roma, Padova – dove è rimasta radicata in un vasto tessuto di amicizie –, tanti viaggi e l’amato Salento delle sue radici: quando vi approda, non disdegna il piacere di una indiavolata pizzica.

E’, inoltre, una profonda conoscitrice dell’Alta Moda, quale giornalista di costume presente anche sul “Chi è chi del giornalismo e della moda”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Favori in cambio di sesso, viagra e battute di caccia, chiesti 12 anni e mezzo per l’ex pm

  • Freddato a 22 anni con un colpo di pistola alla testa, inflitti due ergastoli

  • Ubriaca alla guida colpisce auto, poi si ribalta: illesa una 21enne

  • Da Martano originale campagna per uso della mascherina. Il sindaco: “Monito ai negazionisti”

Torna su
LeccePrima è in caricamento