“Spiccato senso dello Stato”, premio Zanotti Bianco per la Soprintendente

L’architetto Maria Piccarreta ha ricevuto da Italia Nostra il prestigioso riconoscimento per l’attenzione verso le problematiche del territorio e per la disponibilità a confrontarsi con le realtà istituzionali, sociali e culturali

LECCE- "Si è distinta per lo spiccato senso dello Stato, per l’attenzione verso le problematiche del territorio e per la disponibilità a confrontarsi con le realtà istituzionali, sociali e culturali segnando una svolta nelle azioni di tutela del patrimonio culturale e del paesaggio": la Soprintendente Maria Piccarreta, con questa motivazione, ha ricevuto il prestigioso premio Zanotti Bianco.

Si è svolta il 22 novembre nella sala Zuccari del Senato della Repubblica, in palazzo Giustiniani a Roma, la manifestazione per la premiazione del riconoscimento "Zanotti Bianco" durante la quale, l'architetto Maria Piccarreta ha ricevuto da Italia Nostra una menzione speciale per aver segnato una svolta nelle azioni di tutela del patrimonio culturale e del paesaggio.

IMG_0297-2

Con fermezza e determinazione si è impegnata nella fruizione pubblica e negli interventi di restauro dei vari beni culturali e nel corretto presidio delle aree archeologiche del Salento e difendendo gli ulivi attaccati dalla xylella in Puglia.

Per Italia Nostra un suo grande merito è aver fatto da sostegno alle amministrazioni locali per una corretta applicazione delle norme di tutela migliorando la gestione e smentendo palesemente i sostenitori del conflitto obbligato tra tutela e sviluppo.

Il Soprintendente, durante il breve intervento, ha voluto evidenziare che la menzione è un prestigioso riconoscimento all’attività svolta dall’intera Soprintendenza abap di Lecce, Brindisi e Taranto che, attraverso tutto il suo personale, che si distingue quotidianamente per professionalità e spirito di servizio, dà voce al bene comune.

Un compito svolto con fermezza e convinzione, in un territorio che spesso si vorrebbe rendere protagonista di vere e proprie aggressioni al patrimonio pubblico culturale e paesaggistico che lo caratterizza e lo rende unico al mondo.

La risposta della Soprintendenza, è stato evidenziato, non può che farsi ferma e determinata fino a divenire intransigente, più è tenace e caparbia la prevaricazione dell’interesse pubblico.

Nello svolgere i propri compiti istituzionali, attraverso un costruttivo dialogo con le amministrazioni e la società civile, l’Ufficio diretto dall’architetto Maria Piccarreta, infatti, lavora nella convinzione, invece, che la costruzione di un modello di sviluppo esclusivo per la Terra d’Otranto, con al centro le sue peculiarità culturali e paesaggistiche, sia l’unico obiettivo da perseguire. Si dimostrerebbe concretamente l’assoluta inconsistenza di quel principio che pretende di mettere la tutela in contrasto con lo sviluppo economico, anziché riconoscerla sua unica garante.

L’architetto Piccarreta ha voluto manifestare anche il sentito ringraziamento alla Sezione di Italia Nostra Sud Salento perchè con discrezione e determinazione supporta e sostiene la Soprintendenza attraverso azioni concretizzate in maniera mirata e assolutamente incisiva nei momenti decisivi delle diverse vicende più impegnative.

In chiusura, al presidente della sezione salentina Marcello Seclì un ringraziamento da parte di tutta la Soprintendenza per avere voluto la candidatura che ha portato alla menzione di ieri pomeriggio. La menzione, infatti, è stata una sorpresa del tutto inaspettata, una occasione per ribadire, ancora una volta, quanto sia imprescindibile dare voce al bene comune. Nell’acceso dibattito di questi ultimi mesi sul futuro dei nostri territori, la menzione è una ulteriore dimostrazione di quale sia l’unica strada da perseguire per garantire un prospero futuro ai nostri territori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Favori in cambio di sesso, viagra e battute di caccia, chiesti 12 anni e mezzo per l’ex pm

  • Freddato a 22 anni con un colpo di pistola alla testa, inflitti due ergastoli

  • Ubriaca alla guida colpisce auto, poi si ribalta: illesa una 21enne

  • Da Martano originale campagna per uso della mascherina. Il sindaco: “Monito ai negazionisti”

Torna su
LeccePrima è in caricamento