rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
social

Presentata "Wonder card": l'innovativa startup ideata da alcuni studenti leccesi

Il progetto è stato realizzato dagli allievi di 12 e 13 anni che frequentano il 2° e 3° anno presso la scuola secondaria di I grado “Ascanio Grandi”, in collaborazione con l’istituto “Galilei-Costa-Scarambone” e con il patrocinio di Salentia

LECCE - Venerdì scorso (31 marzo) è stata presentata ufficialmente la neonata startup economica “Wonder Card – La carta studenti delle meraviglie”, ideata e realizzata dagli studenti di 12 e 13 anni che frequentano il 2° e 3° anno presso la scuola secondaria di I grado “Ascanio Grandi” di Lecce in collaborazione con l’Istituto “Galilei-Costa-Scarambone” e con il patrocinio di Salentia.

I micro imprenditori in erba hanno voluto presentare l’idea di business nell’aula magna della scuola e hanno invitato, per l’occasione, gli oltre 60 Centri convenzionati con la card (negozi, librerie, pizzerie, etc.), gli sponsors, i media e, ovviamente, la dirigente della scuola, prof.ssa Maria Rosaria Manca, le vicepresidi e tanti altri studenti dello stesso istituto.

Dopo la presentazione del sito web ed il racconto di tutte le caratteristiche della startup e le funzioni della card da parte dei ragazzi ideatori, hanno preso la parola la dirigente Manca, a cui gli studenti hanno consegnato con grande orgoglio la card n. 0001, le vice presidi Maria Domenica De Matteis e Francesca Antonucci, la docente referente del progetto Romina Sicuro e, infine, Tommaso Filardi, direttore di Corporis Lab, uno degli sponsor (insieme a Cam, N&B Natural is better e Gruppo Pezzuto) che hanno aiutato finanziariamente la giovane idea imprenditoriale.

La presentazione

Come già detto, la startup si chiama “Wonder Card – La carta studenti delle meraviglie” e l’idea di fondo è molto semplice. È una nuova carta con cui tutti gli studenti di Lecce, non solo della scuola ideatrice, potranno usufruire di agevolazioni, sconti, benefici e presso una grande quantità di negozi e attività a Lecce e nei paesi limitrofi. Ad oggi i ragazzi sono riusciti a convenzionare oltre 60 esercizi, tra cui negozi di libri, abbigliamento, calzature, giocattoli, fiori, telefonia, cartoleria, etc., insieme a palestre, pizzerie, ristoranti, centri estetici e tanto altro. L’elenco completo è visibile sul sito (in costruzione) della startup.

Tutti gli studenti che desiderano acquistare la card, al costo simbolico di 5 euro, possono chiedere info tramite il sito web o le pagine social.

È un sistema economico del tipo “win-win-win”, ossia in cui tutte e tre le entità che ne fanno parte “vincono”. Gli studenti che avranno la Wonder Card godono di innumerevoli benefici nei loro acquisti con risparmi considerevoli, gli esercizi convenzionati ampliano notevolmente la loro clientela in quanto vengono scelti dai possessori della card e, infine, i giovanissimi imprenditori della startup realizzeranno un margine di guadagno attraverso le quote di partecipazione dei centri convenzionati e la vendita delle card.

Durante l'evento

Va sottolineato come questa idea sostiene i negozi di vicinato, riportando e spingendo la clientela ad acquistare nelle attività fisiche, incontrando e interagendo di persona con i commercianti e gli operatori, in netta contrapposizione e controtendenza con il crescendo degli acquisti on line, soprattutto da parte dei giovani.

Per alcuni aspetti più impegnativi, come le grafiche professionali e la realizzazione del sito, competenze non ancora acquisite alla loro età, i ragazzi dell’Ascanio Grandi si stanno avvalendo dell’aiuto di altri giovanissimi, ossia gli studenti del “Costa” di Lecce, curatori della startup “Salentia”, che con queste competenze hanno molta familiarità ed esperienza.

Questi i nomi delle ragazze e dei ragazzi che partecipano al laboratorio e che hanno creato la startup “WonderCard”: Giovanni Bandiera, Roberto Barlafante, Diego Cairo, Ilaria Carlino, Sara Castrignanò, Samuele Cotroneo, Giulia D'Elia, Samuele De Masi, Teodoro Forcignanò, Carlotta Mariangela Giancane, Giuliano Greco, Aurora Mancarella, Lorenzo Mariano, Ilaria Marti, Giorgio Martina, Nadia Miccoli, Ruggero Miglietta, Federico Mocavero, Valentina Petino, Francesca Plevi, Cristian Progna, Simone Riezzo, Isabella Quarta, Stefano Sciolti, Gabriele Serino, Angelica Sigona.

I docenti che seguono il giovanissimo team sono Romina Sicuro e Piera Ferrario dell’ “Ascanio Grandi”, con la dirigente Maria Rosaria Manca, e Daniele Manni del “Galilei-Costa-Scarambone”, con la dirigente Gabriella Margiotta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presentata "Wonder card": l'innovativa startup ideata da alcuni studenti leccesi

LeccePrima è in caricamento