rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
social

A Franco Mussida della Pfm il primo "Premio Daniele Durante"

Il riconoscimento in questione non prevede la consegna di pergamene o statuette, ma bensì la collaborazione tra l’artista selezionato e l’Orchestra della Notte della Taranta. Proprio per mantenere un filo di coerenza con i valori che contraddistinguono la musica popolare 

CERNUSCO SUL NAVIGLIO (MI) - Dopo un concerto svolto nei giorni scorsi, che ha visto la partecipazione di migliaia di spettatori a Parco Trabattoni, Franco Mussida, membro fondatore della Pfm (Premiata Forneria Marconi) è stato ospite dell’Orchestra della Notte della Taranta regalando con la sua chitarra un’atmosfera dai richiami celtici al celebre brano scritto da Daniele Durante: “Fuecu”. Contestualmente, il ritmo della pizzica ha invece colorato il brano di Mussida “È tutto vero”.

Proprio in questa occasione, Mussida ha ricevuto il premio dedicato a Daniele Durante, musicista fondatore del complesso Canzoniere grecanico salentino, scomparso nel 2021: ma attenzione, il riconoscimento in questione, non prevede la consegna di pergamene o statuette, ma bensì la collaborazione tra l’artista selezionato e l’Orchestra popolare. Proprio per mantenere un filo di coerenza con i valori che contraddistinguono la musica popolare. 

“Sono veramente commoss" ha detto Mussida ricevendo il Premio. "E' un grande piacere stare con tanti amici di musica che la vivono con il cuore e con la consapevolezza di portarsi dietro una storia importante, la portano in giro per il mondo, una storia in cui Daniele è stato testimone fondamentale e io tra l’altro l’ho incontrato l’anno prima che se ne andasse ed è stato un incontro fantastico, ci eravamo ripromessi di fare delle cose insieme".  

"Ho suonato con grande piacere il suo brano, il palcoscenico di Cernusco ha accolto la gioiosità della pizzica salentina - ha continuato - I  grandi musicisti della Notte della Taranta sono osannati da tutti,  sono accolti dai cuori più duri, come i cernuschesi che hanno il cuore duro e loro lo hanno infranto, c’erano tutte le mani alzate, tutti che cantavano, era la musica, la musica di questa straordinaria Orchestra. Io spero tanto che questa meraviglia che mi è successa possa portarmi nel Salento. Rimaniamo in contatto, evviva l’Orchestra,  evviva Daniele che rimarrà sempre nei nostri cuori”.

Biografia

Franco Mussida nasce a Milano nel 1947. Un artista che si è occupato di Musica in ambiti diversi. Vite parallele: musicista, compositore, didatta e ricercatore. Scrive, dipinge, scolpisce, sperimenta e suona. Membro fondatore della PFM - Premiata Forneria Marconi, realizza decine di album, scrive molti dei successi nazionali e internazionali del gruppo, tra questi la Musica di “Impressioni di Settembre”. Ha collaborato, suonato con cantanti, artisti e intellettuali tra cui: Fabrizio De André (ha curato la produzione artistica di De André – PFM), Lucio Battisti, Francesco Guccini, Paolo Conte, Lucio Dalla. In quanto musicista è simbolo e capostipite di una generazione che negli anni Settanta ha creato e goduto della pienezza musicale del Prog, contribuendo a portare quel modello nel mondo. Nel 1984 è tra i fondatori del CPM Music Institute di Milano, tra i più prestigiosi istituti musicali italiani di Musica Popolare, ambito didattico in precedenza poco considerato e ora, anche grazie al suo lavoro, pienamente riconosciuto a livello istituzionale. A questo si associa il più che trentennale lavoro sociale e di ricerca in carceri e comunità in cui utilizza la Musica come strumento educativo. Tra i progetti realizzati “CO2”, un lavoro in 12 carceri italiane insignito nel 2017 della medaglia della Presidenza della Repubblica. Dal 2012 Mussida mostra le sue ricerche sugli effetti della Musica sulla struttura emotiva, attraverso l’Arte visiva e la saggistica. A riguardo, tra il 2013 e il 2020 scrive 5 saggi. Gli ultimi: “Il Pianeta della Musica” (Salani Editore, 2019) e “L’oro del Suono” (Nomos, 2021). Inoltre progetta e realizza mostre esperienziali, installazioni permanenti in prestigiosi luoghi museali del nostro paese, tra cui la Triennale di Milano, e la Fortezza da Basso di Firenze, dove riceve nel 2015 il premio Lorenzo de’ Medici insieme ad Anish Kapoor. Il suo lavoro di ricerca sul Mistero che trasforma la Musica in emozioni prosegue tuttora nelle carceri di San Vittore, luogo che frequenta dal 1987, e nella comunità di San Patrignano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Franco Mussida della Pfm il primo "Premio Daniele Durante"

LeccePrima è in caricamento