Domenica, 13 Giugno 2021
social

Pro Loco e Comitato insieme: "Garantire la Fòcara è un impegno onorato con sacrifici"

Dopo il commissariamento della fondazione, le due realtà novolesi hanno intensificato e unito gli sforzi nonostante le tante difficoltà

La realizzazione delal Fòcara, nonostante la nevicata.

NOVOLI – A una settimana esatta dall’accensione della Fòcara, il Comitato Festa Patronale e la Pro Loco Novoli fanno il punto della situazione. L’evento, di profonda matrice religiosa, da sempre capace di attirare nel comune del nord Salento migliaia di devoti di Sant’Antonio Abate, negli ultimi anni ha assunto una dimensione “pagana”, legata al programma artistico, che ha moltiplicato le presenze e collocato la Fòcara tra gli appuntamenti più gettonati di tutto il cartellone regionale.

Nella fase più recente ha attraversato un periodo difficile per questioni di disavanzo del conto economico, tanto che nel marzo scorso la Regione Puglia ha commissariato la fondazione Fòcara. Ancora il 4 gennaio dieci aziende creditrici hanno diffuso una lettera pubblica per rivendicare quanto loro dovuto e denunciare la latitanza delle istituzioni.

Ma il 16 gennaio è oramai prossimo ed è dunque tempo di rilancio, nella consapevolezza che i tempi non sono più quelli di una volta come emerge dalla nota congiunta delle due realtà novolesi che hanno unificato gli sforzi per la migliore riuscita dell’evento: “Non pochi sono stati gli sforzi, anche nell’edizione 2019, per consentire che questa tradizione contadina antica, tramandata da generazione in generazione, possa essere svolta nell’era delle modernità, anche dal punto di vista logistico, garantendo l’incolumità e la sicurezza degli operatori e degli spettatori. Questi aspetti, inevitabilmente, hanno generato delle scelte. Difficili, quando hanno di fatto modificato le abitudini e le consuetudini dei novolesi, ma comunque sempre pensate, condivise e utili per assicurare modernità e aumentare la qualità artistica degli eventi in programma”.

Il 17 gennaio, nel pomeriggio, ci sarà l'esibizione dei fuochi d'artificio con una ditta di Sant'Antimo (Napoli) e una di San Severo (Foggia) e alle 20 quella della locale Pirotecnica Salentina: “La presenza di ditte leader del panorama pirotecnico nazionale, tra le migliori del Sud Italia, la possibilità di offrire la visibilità della Focara ad aziende emergenti del territorio locale e cittadino, la possibilità di creare attorno alla festa popolare un indotto economico è stata la nostra sfida, che stiamo cercando di portare al termine partendo dalla forza d’animo dei nostri volontari, quest’anno costretti a fare i conti nei campi del nord Salento anche con il ghiaccio e la neve, così come delle famiglie di devoti, novolesi, salentine e di emigrati che supportano il nostro lavoro”.

“Permettere a Novoli di vivere anche nel 2019 la sua festa patronale è un dovere, chi si è impegnato per questo fine ha scelto una strada segnata seppur irta e complicata, ha scelto con senso di responsabilità. Assicurare ai novolesi di rispettare e riproporre una tradizione secolare è un nostro impegno, onorato con grandi sacrifici e con scelte di qualità per tenere alto il nome della nostra comunità e della sua festa, che rappresenta ancora oggi un momento intimo di condivisione, rinnova un legame antico, continua a tramandare passione. Qualcosa che c’è sempre stato, qualcosa che mancava veramente”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pro Loco e Comitato insieme: "Garantire la Fòcara è un impegno onorato con sacrifici"

LeccePrima è in caricamento