Sabato, 13 Luglio 2024
social Specchia

"Prove di sintonizzazione" a Specchia: un successo grazie ai radioamatori dell'Ari Lecce

I messaggi trasmessi dalle antenne realizzate e installate in postazione mobile sono stati ricevuti chiaramente nelle Prefetture di tutta Italia, ottenendo i complimenti dai partecipanti alla rete radio

SPECCHIA - Nella serata di ieri, giovedì 27 giugno, l'Associazione radioamatori italiani (Ari), sezione di Lecce, ha partecipato alla 479esima esercitazione "Prove di sintonizzazione" tenutasi a Specchia. Utilizzando le apparecchiature radio, sono stati effettuati collegamenti in modalità fonia con le stazioni principali delle Prefetture coinvolte nell'esercitazione e con il dipartimento Protezione Civile di Roma. Sono stati, inoltre, realizzati con successo trasmissioni nella banda dei 40 metri, anche in modalità digitale. All'esercitazione ha preso parte una stazione radio installata nel Palazzo del governo della Repubblica di San Marino e un'unità navale della Marina Militare. Il marconista di bordo, dopo aver salutato tutti i radioamatori presenti, ha inviato un radiogramma di soccorso preceduto dalla frase "esercitazione", ripetuta tre volte.

I messaggi trasmessi dalle antenne realizzate e installate in postazione mobile sul territorio di Specchia sono stati ricevuti chiaramente in tutta Italia, ottenendo i complimenti dai partecipanti alla rete radio. Le stazioni delle Prefetture, gestite dai radioamatori dell'Ari, furono introdotte su iniziativa di Giuseppe Zamberletti, ministro della Protezione Civile, negli anni '80. Da allora, tutte le Prefetture, il ministero dell'Interno e il dipartimento della Protezione Civile sono interconnessi tramite onde corte nelle bande dei 40 metri e localmente anche in Vhf.

Contemporaneamente, sono stati attivati i radioamatori di vari comuni della Provincia di Lecce tramite il ripetitore R6 situato a Parabita. Alla prova di sintonizzazione hanno partecipato i seguenti radioamatori: Icilio (IK7IMP), Marco (I77CDE), Vito (IZ7HZU), Gianluca (IW7DAX) e Pietro (IK7VJX).

"Le esercitazioni come questa sono fondamentali per garantire la prontezza e l'efficienza delle comunicazioni in situazioni di emergenza - ha affermato il comandante della Polizia Locale di Specchia,  Andrea Zacà -. La collaborazione con i radioamatori dell'Ari è un elemento essenziale per la nostra capacità di risposta".

"Siamo molto soddisfatti dei risultati ottenuti in questa prova di sintonizzazione - ha aggiunto il presidente dell'Associazione Ari sezione Lecce, Icilio Carlino -. La partecipazione della Repubblica di San Marino e dell'Unità Navale della Marina Militare ha ulteriormente arricchito l'esperienza, dimostrando ancora una volta l'importanza delle comunicazioni radio nell'ambito della protezione civile".

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Prove di sintonizzazione" a Specchia: un successo grazie ai radioamatori dell'Ari Lecce
LeccePrima è in caricamento