← Tutte le segnalazioni

Altro

Perché si abbandona l'Italia

Qualche decennio fa il mattone era un bene di rifugio, oggi è il Bancomat dello Stato, dei Comuni e delle Regioni. Oggi pur possedendo una proprietà si paga lo stesso il fitto, o, chiamatelo come volete, il racket dello Stato. Equitalia risulta essere il braccio armato di questo Paese che nessuna istituzione pubblica o privata è in grado di arginare o contrastare in quanto è praticamente impossibile qualsiasi difesa da parte dei poveri perseguitati contribuenti.

Per arginare il terzo debito pubblico al mondo, lo Stato ha creato un fisco tiranno con alcune delle maggiori aliquote di tassazione, ma non è riuscito a ridurlo, anzi si è incrementato di qualche centinaio di miliardi negli ultimi anni. Penso che siamo fortunati a pagare interessi sul debito pubblico con i tassi sui credibili Bond Europei e non quelli che dovrebbero essere corrisposti ai Bond spazzatura emessi dal nostro Paese. Saremmo già falliti. Molti Italiani non sanno cosa sia il fallimento di uno Stato, invito a riguardare le situazioni del Messico degli anni 80, seguito poi dall’Argentina e oggi dal Venezuela.

Sembra che ad arricchirsi ci siano i soliti, mentre la popolazione è sempre più povera. La percezione della corruzione fra Pubblico e Privato è gigantesca e sta producendo danni incalcolabili e irreparabili. Miliardi spesi in opere pubbliche abbandonate durante la realizzazione, decine di migliaia di appartamenti per edilizia popolare mai terminati, occupati da chi non ha diritto, migliaia di appartamenti di Amministrazioni Locali e Centrale concessi a canoni irrisori ai soliti amici e parenti, e, in qualche caso canoni mai percepiti. Chi comanda in Italia la Politica o le Lobby?

Quante sono le associazioni che indirizzano i politici all’emissione di leggi, norme e procedure a loro favore? Fare un elenco sarebbe riduttivo perché ce ne dimenticheremmo sicuramente tante, basta menzionarne qualcuna come i Petrolieri, i Bancari, i Palazzinari, gli Industriali, le Società Farmaceutiche, la malavita organizzata, le Multinazionali e così via continuando. Il PIL nel nostro Paese sta finalmente crescendo e incrementando percentualmente su un importo ridotto del 10% negli ultimi anni di recessione, mentre gli altri stati europei continuano la loro corsa con le stesse percentuali ma su un Prodotto Interno Lordo incrementato del 10% negli ultimi anni (a livello macro il nostro Paese si troverebbe a 90 contro un 110 di quasi tutti gli Europei e l’incremento di un 1% è diverso perché la base è diversa). Ci comunicano che si stanno creando sempre più posti di lavoro.

Quanta occupazione e che quota del PIL è prodotta dalle forze in campo per soccorrere, censire, gestire, controllare, instradare nei vari luoghi presso i vari consorzi ed associazioni, distribuire servizi e una parte della ricchezza necessaria ad una popolazione di centinaia di migliaia di migranti (trecentomila nei soli ultimi due anni) che sono stati quasi tutti prelevati in Libia da alcune fantomatiche ONG? Ad un minore non accompagnato viene assegnato una retta giornaliera di 100€. È una guerra per accaparrarsene un numero maggiore da parte dei centri che ospitano questi migranti.

Molti dei nostri pensionati farebbero salti di gioia per un terzo di questo importo. Questo sarà il secondo inverno che molti ITALIANI terremotati lo vivranno nei containers mentre i migranti saranno ospitati negli alberghi e nei centri di accoglienza messi a loro disposizione. Molti pensionati e le migliori nuove forze lavoro vanno via dal nostro Paese, ed i nostri politici anziché tentare di arginare questa emorragia di chi si è stufato di ascoltare le solite promesse elettorali mai mantenute, pensano a come recuperare fondi o addirittura danneggiarli per tentare di scoraggiarli a lasciare questo Paese.

Qualcuno analizzando il fenomeno del decremento di nascite, propone di importare centinaia di migliaia di migranti per sopperire a questa carenza prettamente Italiana, anziché facilitare la creazione di nuove coppie, nuove famiglie e agevolare la nascita di nuovi Italiani. Dover proteggersi nella propria abitazione e non potersi difendere è grave. Guardo con invidia e rabbia le porte di ingresso di legno delle abitazioni di alcuni paesi nel mondo. In Italia non serve neanche la blindatura ed è meglio farsi derubare per evitare gli eccessi di legittima difesa sperando poi in malviventi educati che non malmenino i derubati.

La giustizia sembra tuteli di più gli interessi dei malfattori e non gli onesti cittadini di questo Paese. ggi il centro di piccole, medie e grandi città è in mano alla malavita organizzata e alle bande di Nigeriani che governano il traffico e lo spaccio della droga. È ritornata la prostituzione delle donne di colore per le strade soppiantando quella proveniente dai paesi dell’Est Europa. Quando ricordo il genitore che si uccise con i suoi 4 figli perché non aveva i soldi per mantenerli, quando penso a milioni di italiani che non riescono ad arrivare a fine mese con le misere pensioni, o, di milioni di Italiani che non hanno lavoro, o, di quelli che hanno perso il posto di lavoro e non possono beneficiare di alcun reddito mi vergogno di essere Italiano.

Di fronte a questo sfacelo, i nostri Politici, hanno identificato lo IUS SOLI come la ideale soluzione a tutti i mali del nostro Paese ed è stata prospettata insieme alle solite promesse elettorali che nessuno manterrà. Andrea Canova docente universitario di lettere e filosofia ha scritto: “L’Italia è un paese fondato sui clan, le famiglie, le cordate, il disastro burocratico, l’inefficienza tecnologica, il dissesto idrogeologico, l’obsolescenza delle infrastrutture, la criminalità organizzata, la truffa politica ………… il non mantenere mai la parola data, l’abbandono delle forze dell’ordine, l’evasione fiscale, il banditismo in ogni settore pubblico e privato, il ricatto, l’estorsione, il pettegolezzo, la distruzione della scuola pubblica in ogni sua forma, l’abbandono dei nostri beni culturali, l’ingessatura del mondo del lavoro, il precariato straccione, un cattolicesimo reazionario, l’inganno agli immigrati, un sindacato ottocentesco, dei partiti (sinistra e destra) impresentabili, vecchi, logori, sfiancati, un nepotismo sfrenato in ogni settore pubblico e privato, e potrei continuare per pagine e pagine.”

Io mi accodo per la truffa politica relativa alla super tassazione diretta ed indiretta di tutte le classi sociali, eccezion fatta per i politici stessi, che potendo, forse unico caso al mondo, decidono per se stessi qualsiasi beneficio di casta presente e futuro magari consolidando anche il passato a spese dei contribuenti. Pensiamo alla truffa relativa alla tassazione indiretta o invisibile, quando si continua a pagare le stesse tasse per molti più anni mentre peggiorano i servizi che dovranno essere resi con l’erogazione ormai di una misera Pensione. All’INPS si pagano le stesse imposte per molti più anni ma con pensioni erogate nettamente inferiori a quelle attuali.

Come potrebbe essere chiamato ciò se non truffa legalizzata? Tralascio l’incremento dell’IVA e l’escalation delle varie imposte sui carburanti, sui tabacchi e su tutti i vecchi monopoli di Stato svenduti ai privati quali ulteriori tassazione invisibile. Pensiamo per un attimo a tutte le imposte e tasse che si sono inventate e che tanti anni fa venivano pagate con la sola dichiarazione dei redditi. IMU, TASI, TARI, Pubblicità, parcheggi su tutta l’area comunale, ZTL, Autovelox, imposte di registro, la Burocrazia che ingoia una parte del nostro reddito e della nostra vita per ogni transazione sono solo degli esempi di un indiscriminato sistema di vessazione senza fornire quasi mai alcun servizio.

Ricordando i nomi di alcuni nostri Politici importanti di diversi anni fa quali Berlinguer, La Malfa, De Nicola, Spadolini, De Gasperi, Almirante ho cercato inutilmente fra gli attuali di individuarne qualcuno che gli possa stare alla pari. Tempo sprecato, non sono uomini politici ma personaggi malati di protagonismo. Penso che si possa restare in Italia solo se qualcuno è in grado di smentire e smontare quanto sopra. Luigi

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di Roberto
    Roberto

    Ho letto con attenzione ed ho sentito riecheggiare le stesse parole espresse più volte ad amici e conoscenti. La loro risposta è stata: sei un fascista,sei un razzista, sei antiquato etc... No,sono semplicemente stanco di sprecare una vita in questo paese ingiusto governato da lestofanti votati da un popolo di pecore rimbambite e nutrite a talk show! A 45 anni avrei dovuto sognare altre cose e non se possibile di fuggire via...

    • Ciao Roberto, penso che come noi ce ne sono tanti, forse troppi per questo paese. Oggi leggo che il Viminale è stato condannato perché non ha eseguito nel tempo gli sfratti degli alloggi abusivamente occupati. Possiamo solo constatare con disgusto la mancata applicazione delle leggi nel tempo. Gli amministratori locali ed i Politici non credo siano degni di tale appellativo. Tralascio l'ideale politico che molti non sanno neanche dove abita. Basta viaggiare per il mondo per capire che questo è il regno di nessuno e di tutti gli intrallazzatori. Penso ai miei figli, che anche a settanta anni, dovranno cercare attività alternative perché non avranno pensioni adeguate. Quello che oggi è una sparuta percentuale di diseredati, fra 20 anni sarà la norma. Fatto salvo chi si aggiusta autonomamente stipendio, appannaggi e privilegi. Per tutti gli altri sarà la fame. Non dobbiamo essere degli struzzi, bisogna democraticamente urlare la rabbia che abbiamo in corpo. Luigi

Segnalazioni popolari

Torna su
LeccePrima è in caricamento