menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I danni dopo lo schianto (Foto di  William Tarantino)

I danni dopo lo schianto (Foto di William Tarantino)

Schianto con l’auto sulla colonnina elettrica: scintille ed elettrodomestici in fumo

Un assurdo incidente nel pomeriggio di ieri, a Veglie. L’urto della Seat Altea ha danneggiato albero, abitazione e provocato un blackout di ore

VEGLIE – Più che quella di un sinistro stradale, la scena ha assunto i contorni di un film d’azione american style. Un’autovettura, nel pomeriggio di ieri, si è schiantata contro una colonnina dell’energia elettrica, a Veglie: dalla vettura sono fuoriuscite scintille, con tanto di fuggi fuggi generale. Come se non bastasse, il vicinato è rimasto al buio per ore e i residenti hanno subito danni irreparabili a televisori, frigoriferi e impianti d’allarme. E’ accaduto poco dopo le 18,30 di ieri, in via Madonna dei Greci. Un uomo di Grottaglie, assieme alla sua compagna, viaggiava in direzione della periferia.

In quel tratto, la carreggiata si allarga e, forse a causa di un’altra auto sopraggiunta frontalmente (ma non vi sono elementi confermarlo), il conducente della Seat Altea avrebbe perso il controllo del suo veicolo. Ha dapprima imboccato la rampa per disabili di un marciapiede, arrecando danni a un’abitazione, per poi finire contro l’armadietto della società Enel, dove sono contenute le derivazioni che alimentano le abitazioni di energia elettrica. Il sinistro avrebbe potuto provocare gravi conseguenze e terminare in una esplosione, a detta di coloro che hanno eseguito i rilievi, se malauguratamente il paraurti del mezzo fosse stato in metallo, non in plastica, come era per le auto datate.

I cavi della centralina, del resto, sono stati persino sguainati durante l’urto. Fortunatamente, i due occupanti della Seat sono rimasti illesi. Tutt’intorno invece i residenti, che intanto erano usciti per strada, si sono dileguati fra urla e spavento, alla vista di quelle scintille (maggiormente visibili nel momento in cui i pompieri hanno poi rimosso il veicolo dal marciapiede). Sul posto, infatti, sono giunti i vigili del fuoco del distaccamento locale per mettere in sicurezza l’area. Il personale del 115 ha dovuto recidere anche il ramo di un albero, danneggiato nell'impatto violento con l’auto.

Intanto, sono sopraggiunti anche gli agenti di polizia locale e il personale dell’Enel. Circa una novantina di famiglie della zona, secondo i primi riscontri, sarebbe rimasta al buio fino alle 23, a causa del black-out provocato dal danneggiamento della cabina elettrica. In tanti hanno anche subito conseguenze irreparabili ai propri elettrodomestici, compresi  i sistemi di antifurto.  Gli operatori della società che eroga l’energia elettrica hanno lavorato per ore, per poter ripristinare il servizio e per poi far "luce" sull'accaduto e sulle responsabilità dei danni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento