rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
social Tiggiano

Spopolamento dei piccoli Comuni: a Tiggiano nasce il progetto “Co-agitiamo”

Appena nata, "Co-agitiamo" è la prima cooperativa di comunità di Tiggiano. Il cda, quasi del tutto composto da donne, affronterà la sfida riguardante l’isolamento che interessa uno tra i più piccoli e remoti Comuni della provincia leccese

TIGGIANO - Ester, Enrica, Annarita, Annarita, Miriam, Laura e Stefano: quasi tutte donne tra i componenti del cda della neonata cooperativa di comunità di Tiggiano, costituitasi ufficialmente ieri pomeriggio (1 luglio) a Lecce con un nome - “Co-agitiamo” - che esprime bene la determinazione e la regia collettiva che animano l’idea.

Una sfida allo spopolamento e all’isolamento che interessano uno tra i più piccoli e remoti Comuni della provincia leccese - aderente alla Rete dei Piccoli Comuni Welcome - che i soci fondatori porteranno avanti insieme ad altri soci, alcuni tiggianesi da sempre, altri d’adozione, come i rifugiati del Progetto SAI del Comune, arrivati a Tiggiano per un periodo di accoglienza e che – in controtendenza – ora vogliono provare a restarci.

Le leve cui si guarda sono la chiara vocazione turistica del territorio, che annovera un patrimonio naturale e architettonico di pregio, costituito da uno dei più scenografici tratti di costa del litorale leccese ma anche dal bellissimo Palazzo baronale con l’attiguo bosco mediterraneo, e la forte tradizione agricola del Comune, che vanta una specie autoctona conosciuta come Pestenaca di Sant’Ippazio (o carota giallo-viola di Tiggiano), ma che oggi vive un abbandono diffuso dell’agricoltura. Si tratta di elementi che, se ben valorizzati, possono ridare slancio all’intera comunità partendo da un’idea innovativa: l’iniziativa imprenditoriale si unisce alla mutualità per (ri)creare coesione sociale, inclusione e reddito.

Un traguardo, quello della nascita di “Co-agitiamo”, giunto alla fine di un percorso lungo, nato su impulso del Consorzio Sale della Terra, che nel piccolo Comune è ente gestore del SAI, e che ha ricevuto il supporto operativo di Legacoop Puglia e il sostegno costante dell’amministrazione comunale. Risale al 28 gennaio scorso, infatti, il primo degli incontri formativi curati da Legacoop, che hanno affrontato elementi teorici ed aspetti pratici della cooperazione di comunità, arricchiti anche dalle testimonianze di cooperative di comunità attive in Puglia e in altre regioni.

“Per noi non ci può essere vera accoglienza senza sviluppo locale – ha commentato Fabio Garrisi, direttore del nodo salentino del Consorzio Sale della Terra - Creare opportunità per restare è l’unico modo per dare senso ai nostri progetti soprattutto nei piccoli Comuni, come Tiggiano, dove i tassi di emigrazione giovanile e di invecchiamento della popolazione sono altissimi. Le cooperative di comunità sono un modello di innovazione sociale che abbiamo già sperimentato altrove, un modo per unire le forze di chi già c’è e di chi arriva, autoctoni e migranti, per ridare nuova linfa all’intera comunità. Ovviamente questo è impossibile senza un’amministrazione sensibile e attenta a questi temi, per questo ringraziamo il Sindaco che ha da sempre sostenuto l’idea, così come Legacoop che ci ha offerto il necessario supporto logistico-operativo lungo il cammino.”

L’iniziativa della cooperativa di comunità rientra nell’ambito delle progettualità della Rete “Piccoli Comuni Welcome” – di cui Tiggiano fa parte – nata nel 2018 da un progetto del Consorzio Sale della Terra con il sostegno di Fondazione con il Sud. L’intento delle Rete è quello di mettere in campo azioni diverse per dare risposta all’emergenza demografica e sociale dei piccoli Comuni, utilizzando risorse di welfare per creare comunità accoglienti, “welcome” appunto.

“Co-agitiamo” è la decima delle cooperative di comunità “Sale della Terra” nate in seno alla Rete “Piccoli Comuni Welcome”, operanti tra Lazio, Campania e Puglia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spopolamento dei piccoli Comuni: a Tiggiano nasce il progetto “Co-agitiamo”

LeccePrima è in caricamento