menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Foca, tartaruga stremata salvata da un poliziotto

È stato l’unico a intervenire tra i curiosi che guardavano mentre una caretta caretta, faceva difficoltà a emergere sul bagnasciuga. Presa in cura da personale Asl

MELENDUGNO- Erano tutti raccolti a curiosarle intorno, chiedendosi cosa facesse mentre spuntava a capolino dalla sabbia e si affaticava a nuotare sul bagnasciuga: un poliziotto originario di Strudà, ha tratto in salvo una piccola caretta caretta consegnandola alle cure del personale Asl giunto sul posto dopo esser stato allertato.

IMG-20210220-WA0038-2È stato un sabato pomeriggio movimentato per chi, approfittando di un preludio di primavera, ha deciso di fare una passeggiata in spiaggia, a San Foca: all’improvviso, sul bagnasciuga è stata notata una piccola caretta caretta fare capolino dalla sabbia e poi nuotare con difficoltà sul bagnasciuga. I curiosi, rimasti inermi a osservarla, hanno attirato l’attenzione del poliziotto della Questura di Lecce che, vedendola stremata per la fatica, ha tolto pantaloni e scarpe ed è entrato in acqua portando in salvo la tartarughina.

Sul posto la polizia locale di Melendugno, mentre dopo la telefonata a un veterinario di Arnesano, la piccoletta è stata deposta in un contenitore con dell’acqua marina nell’attesa che arrivasse il personale Asl a prenderla in cura. Chissà che non si tratti di una tartaruga appena nata, emersa dalla sabbia di San Foca che cela un nido.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento