Domenica, 21 Luglio 2024
social

Torna il "Teatro dei luoghi festival": un viaggio onirico tra narrazione e spettacoli

Undici giorni di performance, formazione e nomi importanti del panorama artistico e letterario contemporaneo. Un percorso culturale tra i luoghi simboli della città

LECCE - Dal 15 al 25 luglio torna a svolgersi il Teatro dei luoghi festival, progetto di Koreja già presentato lo scorso 15 giugno presso gli omonimi Cantieri. 

Il centro storico di Lecce accoglierà gli spettatori in una cornice narrativa in dialogo con la performance. La kermesse verrà inaugurata lunedì 15 luglio con una parata di strada di grandi dimensioni che, muovendo da Porta Napoli, coinvolgerà il centro cittadino in un viaggio onirico, tra vicoli e piazze, guidato da attori su trampoli, musica dal vivo e macchine teatrali che il modenese Teatro dei venti dedica a don Chisciotte.

In tutto saranno undici giorni di programmazione ininterrotta, diciotto spettacoli, sei luoghi della città coinvolti, tre giorni di formazione e nomi importanti del panorama artistico e letterario contemporaneo. Il sottotitolo di quest’anno è "Nessuna terra in vista" che omaggia il Premio Pulitzer e maestro della poesia americana di origine serba, Charles Simic, scomparso da poco più di un anno.

Il progetto è cofinanziato da ministero della Cultura, Unione Europea, Regione Puglia e Pugliapromozione; nonché  realizzato con il sostegno del Comune di Lecce in collaborazione con Polo Biblio Museale di Lecce, Università del Salento, Cdl Dams, Università degli Studi “A. Moro” di Bari, Arcidiocesi di Lecce, ArtWork Cultura, Teatro pubblico pugliese, Arva, Parco archeologico di Rudiae, Artweek. Il tutto con il patrocinio della Provincia di Lecce.

Il programma ed alcuni luoghi

- Piazza duomo: la piazza si farà cornice naturale per un evento unico e simbolico, integrando elementi di letteratura, spiritualità e storia con la comunità. Lunedì 22 luglio sul campanile, infatti, Ermanna Montanari/Albe darà voce al 23esimo canto Paradiso con "Vergine madre, figlia del tuo figlio", un lavoro in cui tutto si fa palpito intenso, meraviglia incontrollabile, tensione suprema, commozione contagiosa.

- Parco archeologico di Rudiae: spazio alla danza contemporanea per un'esperienza unica, che unirà l'arte del movimento alla bellezza del panorama. Un incontro tra cultura e natura, alla luce suggestiva del tramonto.

- Martedì 23 luglio Masque Teatro presenta "Voodoo", una performance per affrontare il vuoto e abitare la buia luce. A seguire Dewey Dell presenta "Deriva Traversa", un tentativo di decifrare l’invisibile, una discesa nel sé, una geografia del soprannaturale.

- Mercoledì 24 luglio, invece, sul palco Spellbound Contemporary Ballet con "The real you" racconta la ricerca di un’identità al di fuori di un modello cristallizzato. Il giorno seguente, Parini Secondo presenta "Speed", progetto coreografico e musicale ispirato dal fenomeno della Para Para e dell’Eurobeat, diffusosi negli anni 90 nei club di Tokyo: una centrifuga di puro e genuino entusiasmo. A seguire Parini Secondo/Bremo

Come sempre, l’Ortale Cantieri teatrali Koreja rappresenterà il legame forte della città con la periferia, aprendo il proprio spazio al teatro e alla frescura serale, fra erbe aromatiche, tigli, agrumi, rose e gelsomini rampicanti. 

La chiusura del festival di giovedì 25 luglio è affidata all’artista queer bulgaro, cantautore, regista teatrale e performance artist Ivo Dimchev con "Top faves", una performance musicale ipnotica e trasgressiva.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna il "Teatro dei luoghi festival": un viaggio onirico tra narrazione e spettacoli
LeccePrima è in caricamento