Capitale europea della cultura 2019

Capitale della cultura 2019, anche per i bookmaker è derby con Matera: distanza minima

Una società di scommesse con sede a Malta ha fatto le sue previsioni: per Matera si paga due volte la posta, leggermente più alta la quotazione di Lecce. Lunedì arriverà un città una delegazione della commissione che sta vagliando le candidature

LECCE – Per la corsa a Capitale della cultura nel 2019, è un derby del Sud. Almeno per un bookmaker con sede a Malta - Betrebels - che ha deciso di quotare l’attribuzione dell’ambito riconoscimento. E così in fondo alla lista delle sei pretendenti troviamo Siena, a 24 volte la posta, quindi Cagliari a 20, Perugia-Assisi a 8, Ravenna a 6.

Tra il capoluogo leccese e la Città dei sassi sono una differenza minima, con i lucani quotati a 2 e i salentini a 2,20. Il 18 ottobre ci sarà la proclamazione ufficiale e vedremo se le previsioni degli esperti di scommesse avranno avuto un fondamento.

Intanto stanno per arrivare i giorni decisivi: lunedì, e per alcune ore, una delegazione di cinque membri inviata dalla commissione europea che si occupa delle candidature sarà nel Salento: lo staff di Lecce2019 è nel pieno degli sforzi per preparare al meglio l’accoglienza e sorprendere i “giudici”.

Nei giorni successivi toccherà ad una delegazione leccese recarsi a Roma per rispondere alle domande della commissione sul secondo Bid Book, il dossier che solo in parte è stato rivelato per non favorire le città concorrenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capitale della cultura 2019, anche per i bookmaker è derby con Matera: distanza minima

LeccePrima è in caricamento