Carrisiland, boom di presenze. E i turisti già confermano per la prossima stagione

Nonostante i capricci del tempo, si è conclusa con successo la stagione estiva 2014 per il parco Carrisiland Resort, a Cellino San Marco, che ha registrato un numero di presenze al di là delle aspettative confermando il Salento come meta ambita del turismo di qualità

CELLINO SAN MARCO – Immersa nella rossa campagna assolata del Salento, persa tra ulivi secolari ed erbe spontanee, appare, quasi come un miraggio, l’oasi dei Carrisi che tanto ricorda l’isola che non c’è. Eppure, la realtà turistica realizzata dalla famiglia originaria di Cellino San Marco non solo è concreta ma è talmente ricca di fascino da attrarre migliaia di turisti da ogni parte d’Italia. E non solo.

Tra irte falesie che spuntano magicamente da acque turchesi, sabbie dorate, una lussuriosa vegetazione e cascate d’acqua cristallina non si può che restare ammaliati e desiderare di perdersi in una vacanza senza fine. Tanto che la magica e suggestiva atmosfera del parco ha spinto numerosi ospiti a prenotare con largo anticipo anche per l’anno seguente.

La struttura si è rivelata la più frequentata del sud-Italia, che di bellezze non ha certo poche, e quest’anno ha visto affianco all’esistente "Isla Encantada" l’inaugurazione di una nuova ed entusiasmante location tematica denominata, non a caso, "Isla Dorada". Un vero vanto per il Salento e, certamente, per Franco Carrisi e la sua famiglia, cui sono giunte le conferme di moltissimi ospiti rapiti dalla bellezza e dalla qualità dei servizi offerti durante il soggiorno.

Varcati i cancelli delle due aree del parco tematico, si fa fatica a non calarsi completamente nella spettacolare e seducente atmosfera caraibica. Il primo impatto è, senza dubbio, entusiasmante: vaste spiagge e splendide lagune che riproducono il moto ondoso, baie ricoperte di candida sabbia proveniente da mar dei Caraibi, giochi d'acqua a profusione e, naturalmente, gli spazi dedicati al relax per tutte le età con idromassaggi e acquascivoli. Non mancano i punti ristoro e le aree attrezzate.

Soddisfatto del successo ottenuto nella stagione appena passata lo stesso Carrisi ammette di aver assistito a “un incremento che è andato al di là di ogni più rosea aspettativa”.

Una realtà, quella di Carrisiland, che al di là dell’aspetto squisitamente turistico e ricettivo, offre nuove opportunità ai giovani, i quali, con l’apertura della nuova area, hanno trovato oltre cento posti di lavoro all’interno del parco.

Personale altamente qualificato e opportunamente formato, ognuno con idee chiare e competenze ben precise, in grado di andare incontro a tutte le esigenze dei clienti, senza distinzione d’età. Inoltre, all'impegno, alla serietà e all'entusiasmo della famiglia Carrisi fa da contraltare il suo desiderio di dare il meglio per far comprendere che, anche in tempi di crisi economica e del mercato del lavoro, è sempre possibile, se si ha dalla propria un team in gamba e una famiglia affiatata, investire sulla qualità.

E poi, la bellezza degli scenari, l'animazione frizzante e dinamica, l’invidiabile accoglienza tanto degli operatori quanto dello staff del parco hanno concorso al successo della stagione che resterà per chiunque abbia avuto modo di visitarla e di soggiornarvi un momento indimenticabile.

Visto il larghissimo consenso ottenuto, nondimeno, il team Carrisi sta già pensando a nuove attrattive e a un nuovo ampliamento contribuendo, di fatto, alla crescita del territorio e apportando un notevole indotto anche per le strutture limitrofe. Insomma, quel che a buon titolo si può definire un “work in progress”.

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

Torna su
LeccePrima è in caricamento