Earth Day Italia

Un Giorno nel Parco: turismo sostenibile e accessibilità

Organizzata da mareamico, l'Associazione Ecologica Scientifica di Protezione Ambientale in collaborazione con Econauti S.u.r.l. ventiquattrore all'insegna del confronto

@Freddyballo

In occasione della giornata mondiale del turismo, nelle sale del Castello “Spinola Caracciolo” di Andrano, il Parco Naturale Regionale “Costa Otranto - S. Maria di Leuca e Bosco di Tricase” ci si è confrontati e si sono raccolte idee, voci, esperienze e suggestioni. Non un semplice convegno ma un intero giorno aperto la mattina con un incontro non convenzionale e di libero scambio tra progetti, testimonianze, opinioni e buone prassi, per proseguire con alcuni laboratori esperienziali di educazione ambientale e naturarte, momenti di degustazione a cura degli operatori locali e attività di animazione ludico-ricreative aperte a tutti.

E nel pomeriggio una speciale passeggiata “Play ‘n Trek” lungo alcuni dei sentieri più accessibili del parco, nelle campagne di Andrano, a chiusura della programmazione Open Days 2013 di Pugliapromozione. Infine in serata nell’atmosfera incantata del Castello un concerto di musica dal vivo a conclusione di una piacevole giornata.

Tutti i laboratori previsti nella giornata di oggi si sono svolti grazie al supporto della UISP Sport per tutti - Comitato Territoriale Lecce nell’ambito del Progetto “Parks Without Borders” (PWB) finanziato dal programma di cooperazione territoriale Europea “Grecia – Italia" 2007-2013.
Una giornata a carattere divulgativo ed esperienziale concepita a partire dalla considerazione che un parco naturale e il territorio che lo ospita rappresentino un luogo d’elezione per affrontare creativamente e propagare consapevolmente riflessioni sulle tematiche del Turismo legato alla Sostenibilità ed all’Accessibilità.

L' evento è stato concepito partendo da una duplice prospettiva: da una parte offrire agli operatori del settore, ai tecnici, ai professionisti, agli amministratori, agli studenti, alle famiglie e ai liberi cittadini - che trovano ragioni di impegno nelle aree protette salentine - spunti, soluzioni, spazi in cui ritrovarsi e confrontarsi. Dall’altra realizzare un’occasione di intrattenimento e conoscenza per i turisti che scelgono i paesaggi e le città del Salento proprio in bassa stagione, dimostrando una sensibilità coerente con la vocazione allo sviluppo sostenibile del nostro territorio
Ogni relatore / partecipante all’incontro è stato invitato a decidere, per il proprio intervento, una modalità espositiva non convenzionale o innovativa, concreta e non necessariamente legata alla sola parola; al fine di rivolgersi al pubblico nella maniera più informale possibile, raccontando esperienze, aneddoti e testimonianze legate alle tematiche della giornata (sostenibilità – turismo – accessibilità) anche con il supporto di immagini fotografiche, video o suggestioni audio. Alla fine ciascuno -secondo le proprie peculiarità -  ha risposto alla domanda: “Perché il Parco?” in maniera breve e spontanea. I locali del castello hanno fatto da scenario anche a “Gli uccelli del Salento. Mostra fotografica dell’avifauna salentina”, curata da Enrico Di Marzio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un Giorno nel Parco: turismo sostenibile e accessibilità

LeccePrima è in caricamento