"Chissà cosa sognano i cani, quelli nei canili, i cani randagi, quelli seviziati e abbandonati..."

Lo scatto di un lettore al suo cane Ugo e un pensiero a tutti gli amici a quattro zampe

Lo scatto di un lettore.

LECCE - Chissà cosa sognano i cani, quelli nei canili, i cani randagi, chissà cosa sognano i cani seviziati ed abbandonati. L'ho chiesto al mio cane, parlando a bassa voce per non disturbare i suoi sogni, ed in un attimo guardandolo ho capito cosa sognano. I cani hanno pochi sogni e sono uguali per tutti. Sognano un punto di riferimento,  e magari un bambino o più di uno con il quale giocare a rincorrersi, per poi finire stremati sul pavimento ed addormentarsi uno a fianco all'altro. Sognano delle passeggiate, sognano una carezza. Sognano una mano delicata che li faccia sentire amati.Sognano di vivere una vita come noi e con noi.  Sognano che un giorno tu, proprio tu, apra le porte di casa e del tuo cuore. Sognano di addormentarsi con te, ogni sera, e di aspettare che il loro momento arrivi, sempre con te, perché il vero e solo giuramento che dobbiamo farli è "finché morte non ci separi". Forse loro sognano solo questo, di stare con noi, ovunque noi siamo. Testo e foto di un nostro lettore, Francesco Bello, proprietario di Ugo.

***

LeccePrima intende regalare questa rubrica ai suoi lettori. Si chiama "La foto del giorno" e scopo dell'iniziativa è pubblicare sul nostro giornale gli scatti che vorrete inviarci con una semplice e-mail all'indirizzo redazione@lecceprima.it Vi invitiamo pertanto a dare sfogo al vostro estro fotografico e a firmare per LeccePrima la "Foto del giorno". Ma sono gradite anche due righe di commento, se siete d'accordo: dove è stata scattata la fotografia, per esempio, quando e perché. E allora, armatevi di obiettivo, fateci vedere di cosa siete capaci e occhio allo scatto! P.S.: Nel momento in cui invierete le foto sarà sempre la redazione di LeccePrima a decidere se pubblicarla, oppure no. Inoltre la e-mail che ci invierete varrà come autorizzazione.

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Montagne e orizzonte infinito: "desiderio di sollevare la mente verso ciò che è sublime"

  • Come la pioggia neanche questo periodo durerà per sempre

  • Un piatto di golosità: "addolcire" questo periodo amaro per tutti

  • L'attimo dell'aquila: volteggia nel cielo grigio del Salento

  • Quando i cieli si inondano di vita: stormo di Storni nelle campagne

  • "La caduta dei giganti": la lotta impari tra Xylella e ulivi secolari

Torna su
LeccePrima è in caricamento