La Foto del Giorno

Le Franite bruciano ancora

Ancora un rogo all'interno della zona naturale alle porte di Maglie, già oggetto di roghi e sulla quale è in atto anche un polemica politica

“In tutte le cose della natura, c’è qualcosa di meraviglioso’- Aristotele definiva cosi la Natura, madre della Terra e di tutto ciò che ci circonda; però, qui, alle Franite di Maglie, di meraviglioso è rimasto ben poco, rispetto alle origini, visto il fuoco che ha mangiato, letteralmente e fisicamente, gli alberi di pino che costituiscono il viale (alberato, per metà). Il destino della Franite è al xentro di numerose polemiche ormai da diversi mesi, la cittadina magliese sembra unirsi sotto un unico coro: no alla costruzione di villette, piste ciclabili e un ipotetico supermarket all’interno dell’area naturale, una se non l’unica, presente nel territorio magliese.

In vista dei lavori, sono state organizzate numerose petizioni e la raccolta firma, di tutti quelli che non vorrebbero la costruzione laddove ora c’è natura, pare abbia raggiunto numeri interessanti: si tratta di 2200 firme di cittadini residenti in zone limitrofe e non, che hanno a cuore la questione ‘Franite’ e che si oppongono, con i loro nomi e cognomi alla costruzione nella zona.

Il sindaco Antonio Fitto e i suoi stretti collaboratori hanno approvato il progetto e l’opinione pubblica è divisa tra favorevoli e contrari; di certo, però, c’è solo un punto: non è la prima volta che questa zona è vittima d’incendi, dolosi o non, che portano il viale a un lento, ma progressione scomparire della zona naturale ed il caldo torrido di questi giorni non lascia scampo nemmeno ai pompieri, più veloci della storia. Un lato positivo, però, si riesce, fortunatamente, ad identificare: la corteccia dei pini ha ben protetto gli alberi stessi e col passare del tempo e magari con  una pioggia abbandonante, gli alberi potranno riprendersi e tornare allo splendore di una volta”. Eleonora Marsella.

***

LeccePrima intende regalare questa rubrica ai suoi lettori. Si chiama "La foto del giorno" e scopo dell'iniziativa è pubblicare sul nostro giornale gli scatti che vorrete inviarci con una semplice e-mail all'indirizzo redazione@lecceprima.it.

Vi invitiamo pertanto a dare sfogo al vostro estro fotografico e a firmare per LeccePrima la "Foto del giorno". Ma sono gradite anche due righe di commento, se siete d'accordo: dove è stata scattata la fotografia, per esempio, quando e perché. E allora, armatevi di obiettivo, fateci vedere di cosa siete capaci e occhio allo scatto!

https://adv.strategy.it/www/delivery/lg.php?bannerid=1685&campaignid=83&zoneid=675&loc=1&referer=https%3a%2f%2fwww.lecceprima.it%2Fspeciale%2Ffoto-giorno%2Fpesce-vacca-pescato-a-gallipoli.html&cb=ef429fd4e9

Nel momento in cui invierete le foto sarà sempre la redazione di LeccePrima a decidere se pubblicarla, oppure no. Inoltre la e-mail che ci invierete varrà come autorizzazione per la pubblicazione della vostra fotografia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le Franite bruciano ancora

LeccePrima è in caricamento