Sabato, 18 Settembre 2021
Moi te nde ticu quattru Porto Cesareo

Cani nei bar no, umani a torso nudo e peloso accesso ok

Lo denuncia un turista milanese in vacanza tra Porto Cesareo e Torre Lapillo: nei bar e nei piccolisupermercati vietato l'accesso ai cani ma gli uomini a petto nudo possono tranquillamente entrare

porto_cesareo

PORTO CESAREO - Il Salento, il sole, il mare, il vento, a parte questa certezza, l'unica che regge tra le tante ombre sui servizi turistici che si lascia dietro questa estate a fronte di una "invasione" concentrata solo ad agosto, si accoda alla saga dell'improvvisazione e della furbizia dimostrata come per la vendita del pesce surgelato spacciato per fresco a Gallipoli o un piatto di orecchiette al sugo per 18 euro in una trattoria nel centro storico di Lecce, il divieto di accesso ai cani in alcuni negozi.

Tutto legittimo, per carità, ma giustamente un turista milanese si è risentito del fatto che ha dovuto ogni mattina lasciare il suo cagnolino fuori dal bar o alla porta della salumeria mentre l'accesso a petto nudo e peloso e a ventri deformi era normalmente consentito. Riflettere, prego.

***

"Salve, sono un turista di Milano che ogni anno viene a villeggiare tra Porto Cesareo e Torre Lapillo, e vorrei solo farvi questa segnalazione: posseggo un cagnolino di media taglia e quando vado a fare colazione o la spesa mi viene chiesto gentilmente dai gestori di lasciare il cane fuori dal locale. Mi attengo alle loro indicazioni e nel frattempo faccio le mie commissione.

Ma durante gli acquisti, in barba ai principi dell'igiene,
entrano nei locali, bar, macellerie e supermercati, persone a torso nudo Tutto questo è normale?
Non esiste nessuna legislazione sanitaria in merito che regoli l'accesso nei luoghi pubblici in modo decente?

Vi prego di porre questo quesito a che di competenza".

Giovanni Frassoso
Milano

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cani nei bar no, umani a torso nudo e peloso accesso ok

LeccePrima è in caricamento