Moi te nde ticu quattru

"Centraline ancora spente? e io ritorno in procura"

Gabriele Mariano, presidente del comitato indipendente "Numeri 0", ritorna sulla questione delle centraline di monitoraggio ambientale, spente dal 19 aprile scorso

centraline (2)-5

Centraline ancora spente. Antonio Rotundo, leader del centrosinistra a Palazzo Carafa, nei giorni scorsi ha inviato un'interpellanza urgente al sindaco Paolo Perrone per fare luce su questa chiusura che ormai si protrae da troppo tempo. Una vera e propria battaglia che è stata portata avanti da Gabriele Mariano, presidente del comitato indipendente dei "Numeri 0 Signor Nessuno". Che ritorna ancora una volta sulla questione . "Voglio continuare a ricordarvi che dal 19 aprile le centraline di monitoraggio dell'aria continuano ad essere spente; ad oggi 134 giorni di mancato controllo che sicuramente avrà portato gravissimi danni alla salute dei cittadini".

Una mail inviata a Palazzo Carafa che suona come un ultimatum. "Con la presente vi comunico che se entro venerdì 14 non sarà stabilita la data del Consiglio comunale per la variazione di bilancio dei 300.000 euro erogati dalla Provincia il 31 maggio e da voi incassati sin dal 14 giugno, il giorno 15 provvederò a presentare nuova denuncia alla Procura della Repubblica per l'interruzione di un pubblico servizio con l'aggravante del danno alla salute dei cittadini nei confronti del responsabile pro tempore del Comune di Lecce".


Ma non solo. Nel mirino c'è anche la questione rifiuti. "Vi comunico inoltre - scrive ancora Mariano - che dopo il 14 agosto la ditta Aspica non ha provveduto allo spazzamento di via D'Onofrio e quindi da mercoledì 12 provvederò personalmente a mezzo ditta privata a quanto, nonostante il pagamento della Tarsu, voi amministratori non riuscite a dare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Centraline ancora spente? e io ritorno in procura"

LeccePrima è in caricamento