Mercoledì, 22 Settembre 2021
Moi te nde ticu quattru

"E se il metrò ci salvasse davvero dallo smog?"

Non solo contestazioni. Alcuni lettori pensano che il filobus possa realmente aiutare la città a vincere la guerra contro le polveri sottili. "Acquisiamo nuove abitudini e tutto potrà funzionare"

filobus(1)

di Vincenza Petrucelli

Che la discussione sui pali del filobus sia diventata una esercitazione di calligrafia con velate vene poetiche (i fili di acciaio ci impediranno di ammirare l'azzurro del cielo, ha scritto qualcuno), non mi sorprende affatto, ciò che mi lascia letteralmente esterrefatta è che nessuno fa un minimo cenno al fatto che l'inquinamento da traffico in città ha raggiunto livelli inquietanti per la nostra salute. E la prossima entrata in funzione del metrò sicuramente contribuirà a ridurre il pericolo smog, sempre che i leccesi lo vogliano.

Continuare ad intasare le strade, i parcheggi e le corsie preferenziali non contribuirà mai a risolvere il problema del traffico e dell'inquinamento. Voler a tutti costi entrare con la propria auto nel negozio dove si vuole fare una compera è difficilmente conciliabile col desiderio di aria pulita.
Se tutti noi, e dico tutti, non ci abitueremo a lasciare la macchina in garage non renderemo mai un buon servizio a noi stessi e di conseguenza alla città. Proviamo ad acquisire una nuova abitudine e vedremo che i mezzi pubblici, compreso l'istituendo filobus, funzioneranno alla perfezione. E
quanti ora sostengono che il metrò non servirà allo scopo si ricrederanno e apprezzeranno i benefici. Ma anche Palazzo Carafa deve fare la sua parte decidendo, una volta per tutte di chiudere il centro allo sciame di auto che quotidianamente si riversa sulle nostre strade con i loro scarichi micidiali, creando contemporaneamente nuovi parcheggi di interscambio e offrendo, quando il filobus entrerà in funzione, un periodo gratuito di prova per poterne apprezzare la bontà.

Concentriamoci quindi sul nodo traffico (madre di tutti i problemi) e forse anche i pali non bellissimi (solo in alcuni punti, dico io, e non a caso si pubblica sempre e solo la zona antistante la Questura) passeranno in secondo piano. Vorrei infine sapere se tutti gli antipalisti e gli antifilobus del momento non sarebbero contenti di "sopportarli" pur di vedere risolto il problema inquinamento
provocato dalle famigerate polveri sottili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"E se il metrò ci salvasse davvero dallo smog?"

LeccePrima è in caricamento