Moi te nde ticu quattru

"La Grande Quercia è tornata di nuovo in piedi"

La plurisecolare "Quercia delle cento pecore" di Scorrano è stata riposizionata. Gode di buone condizioni. "Importantissimo valore la nostra comune sensibilità per la difesa della natura"

La Quercia delle Cento Pecore di Scorrano. Foto di Oreste Caroppo, pomeriggio dell’11 aprile 2008.

di Oreste Caroppo *

Nel confronto con l'uomo accanto, si può avere un'idea metrica delle maestose dimensioni dell'albero, se poi si aggiunge, che la chioma, che qui appare in foto, è ciò che rimane dopo un'abbondante potata, si può intuire quali mastodontiche dimensioni raggiungeva questo esemplare di "Quercus calliprinos", dimensioni record in seno alla sua specie.

Le sue condizioni sono buone; discrete paiono le operazioni agronomiche su di essa condotte. Un grande ringraziamento a tutti i sensibili amanti della natura, e alle tantissime associazioni,e mezzi di informazione che da ogni parte d'Italia e non solo,
hanno con le loro azioni tirato quelle funi, che oggi hanno riportato in piedi il Grande Patriarca. Un ringraziamento a tutti coloro che hanno sposato la causa della Grande Quercia,e sostenuto la nostra battaglia per salvarla.

Un ringraziamento particolare va poi al proprietario del fondo, cui si deve il recupero materiale della maestosa Quercia spinosa, eseguito solo e soltanto con fondi di questo e con il ricorso alle competenze e alla saggezza dei locali contadini e di locali manovalanze, senza alcun intervento e supporto pubblico. Pieni di una nuova consapevolezza, oggi abbiamo compreso quale importantissimo valore ha la nostra comune sensibilità per la difesa del nostro territorio e della sua natura.

Con l'augurio che la Plurisecolare, dopo aver purificato l'aria dei nostri nonni e dei nonni dei nostri nonni e così ancora, possa nei secoli a venire offrire la sua gradevole ombra ai nostri figli e ai figli dei nostri figli, per generazioni e generazioni, noi continueremo a vigilare, affinché tutte le cure agronomiche di cui ora necessita,
le siano correttamente fornite.

* Biblioteca di Sarajevo
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La Grande Quercia è tornata di nuovo in piedi"

LeccePrima è in caricamento