Lunedì, 26 Luglio 2021
Moi te nde ticu quattru

"La Tangenziale c'è, ora agevoliamo gli accessi"

Problemi di periferia, le richieste di Lidia Faggiano, consigliere dell'Ulivo alla II Circoscrizione Stadio Santa Rossa. "Via Vecchia Frigole e via Fogazzaro mal sopportano il flusso veicolare"

Il viadotto Antica Rudiae

Il consigliere dell'Ulivo alla II Circoscrizione Stadio Santa Rosa e componente del direttivo dell'associazione "Una Buona Azione per Lecce" Lidia Faggiano, durante il consiglio circoscrizionale di ieri, 9 settembre 2007, ha presentato al sindaco Paolo Perrone un'istanza firmata dai cittadini del quartiere nella quale si chiede maggiore attenzione per le zone periferiche e una più accurata pulizia delle vie cittadine. "Dopo attenta analisi di quanto esposto, il sindaco si è assunto l'impegno di dare risposte concrete alle specifiche richieste dei cittadini", ha sottolineato la stessa Faggiano. Riportiamo integralmente il testo.

di Lidia Faggiano

Con la presente mi faccio portavoce del disagio e delle difficoltà che i cittadini del quartiere di mia competenza incontrano per accedere alla Tangenziale Est. Il riferimento è agli accessi di via Vecchia Frigole e via Fogazzaro, antiche strade di campagna, oggi asfaltate, con carreggiate strette e tortuose che mal sopportano il flusso veicolare aumentato dalla inaugurazione della importante arteria stradale. Da evidenziare è anche l'uso di quest'ultima da parte dei cittadini residenti a San Ligorio, costretti molto spesso a deviare il proprio percorso su Viale dello Stadio, per non rischiare incresciosi incidenti o fastidiosi graffi per i folti e ingombranti rovi che invadono la già angusta carreggiata, sopportando un aggravio di spese per un tragitto inutilmente più lungo, a violazione di un criterio generale ispirato al risparmio energetico.

In una città come Lecce, dove spesso si incontra un traffico caotico e asfissiante, l'uso più intenso della Tangenziale potrebbe essere un valido supporto per la soluzione ai problemi di viabilità dei viali interni. Da qui la necessità di agevolare l'accesso e l'uscita dalla stessa con piani stradali curati e bordi liberi da erbacce e arbusti che molto spesso ne ostacolano anche la giusta visuale, con grave pregiudizio per la incolumità di chi vi transita. Ma il degrado e il senso di abbandono pervade chi frequenta quei luoghi quando, giunto ormai a pochi metri dalla tangenziale e nelle immediate vicinanze delle abitazioni dell'antico borgo, incontra i rondò realizzati a completamento della importante opera. La mancata finitura del piano o la mancata piantumazione della vasta area in oggetto, hanno richiamato l'attenzione di chi ancora non ha maturato il senso civico del vivere nel rispetto dell'ambiente.

In brevissimo tempo sono, quindi, diventati discariche a cielo aperto, vantando la presenza di materiale del più vario genere, dai sanitari dismessi alle insidiose Eternit, estremamente pericolose per la salute pubblica. Necessario è, quindi, intervenire nel più breve tempo possibile per rendere questa ampia parte del nostro territorio conforme alle più elementari norme dell'igiene e della salubrità, in una ottica generale di riqualificazione delle periferie e delle zone suburbane. La tosatura dei rovi adiacenti le strade su menzionate e la pulizia dei rondò con relativa finitura del piano a materiale cementizio o la piantumazione degli stessi con adeguate essenze e conseguente manutenzione periodica, appaiono quanto mai interventi impellenti e ineludibili, segno di un' accresciuta sensibilità verso i bisogni dei cittadini.


Sensibilità da esprimere anche nei confronti di chi, vivendo in zone più centrali come le vie che circondano il complesso dei Salesiani, è costretto a convivere con cassonetti sporchi e maleodoranti e con folte erbacce lungo i marciapiedi che ne abbruttiscono e deturpano il profilo, conferendo all'ambiente cittadino quel senso di trascuratezza che mal si addice a una città a forte vocazione turistica. Pertanto, da sollecitare è una più accurata opera di pulizia anche delle strade più centrali, ricordando sempre di offrire un servizio ai cittadini comparato al loro attento e puntuale contributo economico per la vita e lo sviluppo della nostra cara e amata Lecce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La Tangenziale c'è, ora agevoliamo gli accessi"

LeccePrima è in caricamento