Moi te nde ticu quattru

"Le centraline? Portatele al mare e non parliamone più"

Dove andranno a finire le centraline? Gabriele Mariano, con pungente sarcasmo, propone all'assessore Garrisi di spostarle a San Cataldo. "Così ci daranno il quadro reale della situazione..."

Foto 1: la centralina di Santa Rosa.

di Gabriele Mariano *

"Finalmente la settimana prossima l'ufficio ambiente del Comune di Lecce provvederà a far spostare la centralina di viale Grassi e ci auguriamo che al più presto sposteranno anche quella di piazzetta De Santis. Da dichiarazioni dell'assessore Gianni Garrisi abbiamo intuito che sceglieranno siti come quelli già in auge per la centraline di piazza Santa Rosa da Lima (che potete vedere nella prima foto), in un sito immerso nel verde e dove passeranno al massimo trenta auto al giorno, o come quella situata nelle vicinanze del mercato di Settelacquare (seconda foto), che non ha mai superato i livelli massimi di pm10 e di benzene.

Nella foto numero tre, invece, si vede il probabile sito dove sarà spostata la centralina di viale Grassi. Sembra che questo sito sia stato consigliato da psicologi specializzati in centraline stressate da troppo, inutile lavoro. Caro assessore Garrisi le consigliamo di spostare anche la centralina di piazzetta De Santis, il sito ideale per farla riprendere potrebbe essere l'ex campeggio di San Cataldo con tanta aria buona e ricca di iodio, così sicuramente le centraline ci daranno i risultati reali dell'aria che respiriamo a Lecce...

* Coordinatore del comitato indipendente dei Numeri 0 "Signor Nessuno"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Le centraline? Portatele al mare e non parliamone più"

LeccePrima è in caricamento