Moi te nde ticu quattru

"Ma i leccesi si meritano questo tipo di traffico?"

"Quello che si è verificato in questi giorni per le strade non ha sorpreso nessuno abituati ad infilarci come formiche nel traffico. Ma le vie non si possono chiudere all'improvviso e in orari strani"

2-47

di Cesare De Carlo

Quello che si è verificato in questi giorni per le strade cittadine non ha sorpreso nessuno (non ci voleva la sfera di cristallo), abituati come siamo tutti i giorni ed in particolare in questo periodo dell'anno ad infilarci come formiche nell'esasperato traffico cittadino incuranti di ciò che provochiamo. D'accordo che i primi indisciplinati siamo noi automobilisti che, cascasse il mondo, dobbiamo arrivare con l'auto nei negozi o girare, come trottole impazzite, alla ricerca di un improbabile parcheggio. Ma anche chi è addetto alla soluzione di questi problemi, nonostante sappia quello che ogni anno puntualmente succede, e non interviene per tempo a porre un argine a questo fiume di auto che ci inonda e ci travolge tutti è ugualmente responsabile.

Egregio assessore Ripa, ancora non si è accorto che i piani traffico che precedeno festività importanti per la città come quelle di S.Oronzo e Natale si redigono con qualche mese di anticipo? Ma che senso ha dopo giorni e giorni di caos indescrivibile annunciare che oggi 9 dicembre si comincerà a discutere per l'adozione di misure che avrebbero dovuto avere altra data di nascita, ammesso sempre che riusciranno a vedere la luce. E, si badi bene, oggi si comincerà a discutere ma non si sa quando e se questa "miracolosa" normativa entrerà in funzione. Così tra un tentativo di chiudere i viali, tra quello di limitare ad horas il traffico, saremo già a ridosso del Natale con la frittata indorata e pronta da servire! Ma veramente i leccesi si meritano questo tipo di traffico?

Le vie cittadine non si possono chiudere all'improvviso e, per giunta in orari strampalati; chi viene a Lecce o chi vi abita deve sapere preventivamente cosa li attende quando decidono di uscire da casa. Ma per il traffico Lecce è ormai una città "fai da te": Piazza S.Oronzo è tornata ad essere area di parcheggio, le strade a traffico limitato (ZTL) sono diventate da tempo (ZTI) zone a traffico illimitato (vedasi il Corso, via Arcivescovo Petronelli, via Palmieri ecc.). E i controlli? E le sanzioni? Va da sé che quando questi non ci sono la nostra proverbiale indisciplina trova terreno sempre più fertile.

E' tempo perciò di darsi tutti una regolata e affrontare, risolvendolo, questo problema che letteralmente ci soffoca in tutti i sensi. Le soluzioni-tampone sono insignificanti e sistematicamente producono l'effetto contrario a quello previsto. Comunque se non si vuole, o non si può o non si è in grado di redigere per tempo un piano traffico cittadino efficace ed a misura d'uomo e non solo a misura dei commercianti ,che avrebbero sicuri vanataggi da una auspicata e permanente isola pedonale, allora caro assessore, dovrebbe trarre le dovute conseguenze...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ma i leccesi si meritano questo tipo di traffico?"

LeccePrima è in caricamento