Sabato, 25 Settembre 2021
Moi te nde ticu quattru

Per una politica del verde, ecco il palo ambientalista

Due nuovi disegni per sorride un po'. I pali neri della metropolitana continuano ad ossessionare molti leccesi. E tanti si chiedono quali funzioni potrebbero assolvere, oltre a sostenere il filobus

"Nessuno più parla dei "pali neri" che in questi giorni mettono rami? ed estendono la loro fitta ragnatela?", scrive Mauro Marino di "Fondo Verri", ora candidato per l'Ulivo. Per la verità, proprio ieri il candidato sindaco per il Centro moderato aveva inveito contro la città ormai impossibili anche da filmare con le videocamere (vedere: https://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=962) a causa dell'ostracismo dei pali. Comunque, sì, dopo l'acceso dibattito dei mesi scorsi la morsa forse si è un poco allentata.

E intanto, sulla testa dei leccesi ora si s'intessono fitte trame d'acciaio che mangiano il cielo e che si arrampicano da un palo all'altro. E allora? Forse è bene tornare ad ironizzare. E nel vivo della campagna elettorale, cosa di meglio se non sentire tutte le sponde politiche e comprendere il futuro dei pali? Ecco come li riutilizzerebbe "Fausto Tronconi", personaggio di fantasia candidato, immaginiamo, nel partito "Tal dei tali", a sostegno del centro-sinistr-destr-social-moderat. Per una nuova politica del verde e dell'energia


Le immagini sono state inviate da Mauro Marino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per una politica del verde, ecco il palo ambientalista

LeccePrima è in caricamento