Si trasferisce da Milano a Lecce: "L'anomalia dei trasporti non vi preoccupa?"

Un lettore, che ha lasciato Milano per trasferirsi a Lecce, ha segnalato i disagi legati ai trasporti del territorio e della città. "Questo è l'unico capoluogo di provincia italiano che, a partire dalle 21, non offre servizi"

LECCE  - Ha 64 anni e da quattro ha lasciato la sua Milano per vivere, da solo, nella città di Lecce. Fin qui, tutto nella norma. Il lettore meneghino, però, ha sollevato una polemica, datata, discussa, sviscerata, che non potrà essere rimandata ancora a lungo. "Lecce è l'unico capoluogo di provincia italiano, oltretutto con un buon movimento turistico, nel quale, a partire dalle 21 di sera si interrompono tutti i servizi pubblici di trasporto urbano in  città, e pure i collegamenti esterni da e per Lecce".

Questa è la dura denuncia mossa da Franco Gasparinetti, che reputa ancora più "scandalosa" la situazione dei treni delle Ferrovie Sud Est: "Oltre a non prestare servizi nelle ore serali, non  ne prestano neppure nei giorni festivi. Né durante la stagione estiva. Possibile che a nessun leccese questa anomalia  dia fastidio?". La protesta del lettore non rappresenta certamente un caso isolato, davanti al male endemico della penisola salentina. Attende risposte adeguate dall'amministrazione, lui che è un "neo"residente. Come attendono, da anni, molti altri residenti della città barocca.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Lecce usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
LeccePrima è in caricamento