Giovedì, 29 Luglio 2021
Moi te nde ticu quattru Via Don Carlo Gnocchi

"Agave, quartiere dormitorio dimenticato dall'amministrazione"

Sporcizia, degrado, vandalismo. Il rione scordato da tutti. "Per avere un accenno di vita reale bisogna arrivare in centro, non certo con l'autobus che passa ogni 40 minuti e non si sa a quale orario o che percorso faccia"

Il rustico abbandonato.

"Il quartiere "Le Agave" ormai abitato da oltre sei anni, con le opere di urbanizzazione incompiute, è in uno stato di isolamento e abbandono dalle Istituzioni (Comune, vigilanza, sicurezza ecc.)". Lo denuncia un lettore, Angelo Ricercato.

"Esiste un mezzo fabbricato al rustico adiacente ad un terreno incolto e con pochissimi alberi - come del resto tutte le aree a verde non attrezzato esistenti nella zona -, dove si accantonano tutte le buste e le cartacce dell'area circostante; non è mai stata effettuata una pulizia dei marciapiedi e strada (due o tre volte si è notato un'auto-pulitrice dei bordi stradali, senza un preavviso quindi con le auto in sosta); in via Don Carlo Gnocchi non esiste tappetino di usura; non c'è mai stato un controllo sui parcheggi e percorsi carrabili (realizzati con molta fantasia non si sa da chi) esistenti intorno ai capannoni industriali destinati a Call Center, City Moda, ed iper mercato, stop perchè non esiste altro, nè una farmacia, nè un bar, nè un tabaccaio, nè un giornalaio ecc..."

"Per avere un accenno di vita reale bisogna arrivare in centro - dice, con amarezza, Ricercato -, non certo con l'autobus che passa ogni 40 minuti e non si sa a quale orario o che percorso faccia, come d'altronde su quasi tutte le fermate autobus di Lecce. Penso che molti abitanti vorrano si stancheranno molto presto di questa situazione e andranno via da questo quartiere".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Agave, quartiere dormitorio dimenticato dall'amministrazione"

LeccePrima è in caricamento