Martedì, 15 Giugno 2021
Moi te nde ticu quattru

Santa Marina in Stigliano è in un degrado vergognoso

Un lettore scrive per segnalare lo stato di abbandono di uno dei luoghi più belli e rappresentativi della comunità di Carpignano Salentino: le foto documentano l'incuria e il degrado ambientale

Stigliano2

SERRANO (Carpignano Salentino) - Degrado ed abbandono su uno dei posti più significati dell'entroterra della Grecìa salentina, Santa Marina in Stigliano, a Serrano, frazione del comune di Carpignano Salentino. Ad evidenziarlo è un lettore, che ha deciso di scrivere al giornale, ponendo l'attenzione su una certa incuria emersa tutto intorno alla struttura, con pneumatici abbandonati sui lati della carreggiata, le indicazioni divelte, la vegetazione in uno stato approssimativo. Il testo della lettera spiega per filo e per segno la situazione.

di Tony da St. Gallen Svizzera

Come ogni anno, ormai da circa trent'anni ritorno nel mio Salento per passare alcuni giorni di meritate ferie che come periodo coincidono con la chiusura delle fabbriche in Svizzera, ma altrettanto con la festa di Santa Marina in Serrano che per me rimane la festa più importante vista l'impossibilità di partecipare a quella patronale di San Giorgio.

Il giorno della festa dedicata a Santa Marina sabato 16 luglio mi sono recato come al solito presso la chiesa rupestre a Lei dedicata per assistere alla Santa Messa e la sorpresa è stata indescrivibile al punto che ho voluto rendere tangibile a tutti i lettori quello che mi è apparso davanti agli occhi. Tutto il piazzale avvolto nell'abbandono e nella sporcizia, l'intera area davanti alla chiesa e la strada per arrivarci in un indecoroso degrado.

Notavo come da alcuni anni Santa Marina era diventata anche nel periodo estivo meta per gli appassionati dello sport per mamme e nonni, pensionati e casalinghe, famigliole a caccia di divertimento e di spensieratezza che provenivano da tutti i paesi limitrofi per assaporare le bellezze per me uniche di quell'ambiente incontaminato, ma ahimè relegato oramai in un ammasso di sterpaglie.

Su quel luogo alcuni scrittori dicevano nei loro libri:
"Santa Marina di Stigliano, rappresenta uno dei tanti luoghi presenti su tutto il territorio salentino semplici e misteriosi che raffigura quegli ancestrali luoghi di culto eretti quasi a celebrare un incontro con il Dio che è in ogni luogo ma che è soprattutto lì dove la natura, nel trionfo di bellezza e di dolcezza, apre l'anima all'incontro con il soprannaturale. A siffatte gioie spirituali l'anima è preparata dalla frequentazione delle bellezze insite nei luoghi che circondano le chiese rupestri: una campagna serena sotto un cielo che è l'immagine stessa del Paradiso, una distesa di terra immersa nel severo silenzio degli ulivi e di una pineta incontaminata, dove di tanto in tanto sale dalle sommesse voci degli esseri viventi, animali o piante, il "cantico delle creature".

Un luogo per me dei ricordi che dovrebbe essere tenuto costantemente in ordine e pulito. Non fosse altro perché unico vero polmone di verde del Comune di Carpignano. Ed invece le cose non stanno così. Ecco infatti le foto di come si presenta il luogo, frutto della negligenza degli addetti ai lavori e della trascuratezza delle persone che probabilmente hanno deciso di ignorare l'aspetto ambientale ed in particolare Stigliano da qualche tempo abbandonata a se stessa, senza nessuna traccia di operai addetti alla pulizia e di manutentori malgrado i cittadini di Serrano e molti emigranti come me abbiano fatto veramente di tutto per recuperare a proprie spese l'ingente patrimonio storico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santa Marina in Stigliano è in un degrado vergognoso

LeccePrima è in caricamento