Moi te nde ticu quattru

"Senza nuovi voli: Grande Salento, l'ennesima batosta"

Il presidente della Camera di commercio di Lecce Alfredo Prete commenta le notizie sui problemi della compagnia MyAir nella gestione delle nuove tratte nello scalo brindisino

EI-DRG_AL_150606-2


di Alfredo Prete *

La soddisfazione di veder collegato l'aeroporto del Salento con il resto dell'Europa è durata purtroppo solo qualche mese, il tempo necessario, dopo l'aggiudicazione del bando, per venire a conoscenza che la compagnia assegnataria, a causa di alcune difficoltà organizzative, non può al momento disporre dei velivoli che garantiscano le rotte previste (https://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=6665). E' l'ennesima batosta subita dal Grande Salento, che amplia ancor di più il gap infrastrutturale rispetto al resto della Nazione. Coincidenza ha voluto che proprio fino a pochi giorni fa tutte le istituzioni compatte promuovevano il territorio alla Bit di Milano, confidando anche sull'attivazione dei nuovi voli che avrebbero sicuramente portato un aumento dei flussi turistici.

Oggi, se le notizie della mancata attivazione dei voli dovessero essere confermate, avremmo fatto purtroppo la nostra ennesima brutta figura, soprattutto in termini di credibilità ed affidabilità. Il Grande Salento ha bisogno per crescere di una serie di collegamenti veloci, in grado di ridurre la grande distanza che ci separa dalle più importanti città europee: per questo motivo mi attiverò immediatamente, al fianco delle altre istituzioni del territorio, per avere un quadro chiaro su quello che sta accadendo, con riferimento soprattutto agli scenari futuri

* Presidente della Camera di Commercio di Lecce

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Senza nuovi voli: Grande Salento, l'ennesima batosta"

LeccePrima è in caricamento