Domenica, 19 Settembre 2021
Moi te nde ticu quattru Porto Cesareo

Un posto all'ombra? Tutti con le auto sulle dune

La scena si ripresenta tutti gli anni durante la stagione estiva: centinaia di balenanti raggiungono la spiaggia a Nord di Torre Lapillo e una volta lì parcheggiano le proprie auto fin sotto le dune

La scena si ripresenta tutti gli anni durante la stagione estiva: centinaia di balenanti raggiungono la spiaggia a Nord di Torre Lapillo e una volta lì parcheggiano le proprie auto fin sotto le dune, in un'area ricadente nel Parco marino di Porto Cesareo e quindi protetta. Non è un bel vedere. Ma il problema non è, come dire, solo estetico, ma mette punta il dito contro la diffusa e scarsa sensibilità ambientale. Un nostro lettore denuncia la cattiva abitudine di decine automobilisti, che per guadagnarsi un posto all'ombra sono disposti ad arrampicarsi su quel che resta dell'area verde a ridosso delle dune. E lo fa con le immagini, alcune foto scattate ieri, domenica il 13 luglio, proprio in prossimità delle dune di Torre Lapillo, lungo il litorale ionico in direzione di Taranto.

"E' scandaloso vedere queste macchine parcheggiate sulle dune - afferma Giovanni Frassoso - e la cosa più ridicola è che al momento di andar via molti automobilisti sono rimasti con i mezzi infossati nella sabbia. Alcuni, per liberare le auto dalla sabbia, si sono dovuti fare aiutare dai fuoristrada. Il risultato è che hanno rovinato la vegetazione e gli arbusti. Perchè - si chiede il lettore - la forze dell'ordine preposte alla tutela ambientale non effettuano controlli nella zona, soprattutto nei giorni festivi, quando i lidi sono presi d'assalto?

Giovanni Frassoso

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un posto all'ombra? Tutti con le auto sulle dune

LeccePrima è in caricamento