rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
publisher partner

Il piede umano, una straordinaria opera d’arte

Lo disse anche Buonarroti e trova dei riscontri anche oggi. Il piede è una parte del corpo umano la cui cura e prevenzione non sono da sottovalutare

 “Il piede umano è un’opera d’arte e un capolavoro d’ingegneria”. Con queste parole Michelangelo Buonarroti definiva una delle parti più importanti del corpo umano. Il suo non era un giudizio di fondo, tantomeno una preferenza. Ma una verità: 26 ossa, 33 articolazioni, 114 legamenti, 20 muscoli, migliaia di ghiandole sudoripare, un vero e proprio gioiellino di architettura.

Il piede è parte essenziale del corpo umano, fonte di stabilità, equilibrio e benessere fisico. Per questo motivo è importante prendersene cura e non sottovalutare quei campanelli d’allarme che potrebbero comprometterne l’attività.

Un beneficio per il piede: l’ortesi plantare

Per la cura corretta del proprio piede è opportuno talvolta attuare un’azione preventiva per evitare vizi posturali e altri inconvenienti a lungo termine, riferiti non solo al piede, ma anche a carico delle strutture sovra-segmentarie come l'articolazione della caviglia, del ginocchio, dell’anca e della colonna vertebrale. Uno strumento su tutti per gestire efficacemente queste problematiche è sicuramente il plantare su misura.

È riconosciuto, infatti, che il trattamento conservativo mediante l’impiego di ortesi plantari non agisca solo su problemi diretti a carico del piede ma abbia uno scopo preventivo oltre che curativo.

Orthogea e i plantari Mover
Tavola disegno 1-4

E quando parliamo di ortesi plantare non possiamo non fare riferimento al plantare Mover studiato e sviluppato dall’azienda Orthogea, una soluzione innovativa che combina analisi computerizzate oggettive e abilità artigianale. Un’attività su misura che viene svolta a partire da una scansione 3D, che consiste nel rilevare la morfologia del piede con una tecnica non invasiva, sfruttando parametri oggettivi propri dell'analisi baropodometrica di nuova generazione.

Come viene svolta la scansione su misura del piede per realizzare un plantare su misura Mover?

Sfruttando dei pressori elettronici che, spinti a contatto del piede sotto carico con una pressione uniforme, lo avvolgono e consentono di ottenere un vero e proprio calco elettronico tridimensionale.

I dati ottenuti da questa rilevazione vengono poi analizzati dal Tecnico Ortopedico abilitato che introdurrà, a partire da una prescrizione medica specialistica e attraverso un software di progettazione dedicato, tutte le modifiche e le ottimizzazioni necessarie per ottenere una distribuzione dell'appoggio plantare biomeccanicamente più corretto. Infine, il modello tridimensionale viene trasferito ad una fresa a controllo numerico che realizzerà fisicamente, in tempi rapidi, il paio di plantari progettati.
Tavola disegno 2-4

L'ortesi plantare è un dispositivo medico suggerito dallo specialista e, come qualsiasi "abito" su misura, necessita di essere provato ed eventualmente ottimizzato in presenza di tecnici esperti. Esso deve adattarsi perfettamente al paziente che lo indossa ed è importante prevedere un monitoraggio periodico per valutarne l'efficacia nel tempo.

In questo contesto la calzatura assume un ruolo determinante per l’outcome favorevole del trattamento, lavorando in sinergia con i plantari. Proprio per questo l’azienda mette a disposizione una consulenza a 360° per conoscere le specifiche esigenze del paziente e offrire supporto per migliorare la qualità della sua vita.

Orthogea a Lecce: orari di apertura e contatti

Le Officine Ortopediche Orthogea rappresentano un esempio di eccellenza per il territorio, realtà di riferimento per pazienti e per professionisti sanitari, nella ricerca di soluzioni ortoprotesiche funzionali. Competenze specifiche dei professionisti che qui vi operano, aggiornamenti costanti in giro per il mondo e l'adozione di tecnologie avanzate consentono di ottenere risultati ottimali abbattendo i tempi di consegna delle soluzioni proposte.

L’azienda è presente fisicamente in gran parte della puglia, da Bari al Salento. A Lecce è presente in Via Parini 57/63 ed è aperto dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 15.30 alle 19.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LeccePrima è in caricamento