rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Salute e prevenzione

Procreazione Medicalmente Assistita: dalla parte della coppia

Tutto quello che c’è da sapere sulla Procreazione Medicalmente Assistita: che cos’è, a chi si rivolge e i migliori centri dedicati

La ricerca di un figlio è un momento cardine nella vita di tantissime coppie: a volte però, questo evento di gioia e condivisione tarda ad arrivare, e nonostante i mesi di attesa, le prove e i calcoli per favorire il concepimento, è necessario rivolgersi a degli esperti. 

Dopo un periodo di 12 mesi di rapporti non protetti si inizia a parlare di infertilità, un fenomeno che, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, affligge circa il 15% delle coppie.
Nel 2017 in Italia, secondo gli ultimi dati diffusi dal ministero della Salute, sono 78.366 le coppie che si sono rivolte alla Procreazione Medicalmente Assistita, con 97.888 cicli iniziati e 13.973 bambini nati, con un’efficacia dei trattamenti del 27,5%, un valore in crescita così come l’adeguatezza dell’offerta.

Ma che cosa si intende esattamente per Procreazione Medicalmente Assistita? Chi vi si può sottoporre? E quali sono i centri specializzati a cui rivolgersi?

Che cos’è la Procreazione Medicalmente Assistita

La Procreazione Medicalmente Assistita (PMA) è l’insieme delle tecniche utilizzate per aiutare il concepimento in tutte le coppie, sia nei casi in cui il concepimento spontaneo è estremamente remoto, che nei casi in cui altri interventi terapeutici risultino inadeguati.
La PMA si avvale quindi di diversi tipi di tecniche che si suddividono in diversi livelli, a seconda della complessità e del grado di invasività che le caratterizza:

  • Tecniche di I livello sono - semplici e poco invasive, mediante le quali la fecondazione si realizza all’interno dell’apparato genitale femminile, come l'induzione dell’ovulazione e/o l'inseminazione intrauterina previa capacitazione del liquido seminale;
  • Tecniche di II livello - più complesse e invasive, queste tecniche di PMA prevedono che la fecondazione avvenga “in vitro”, come la fecondazione in vitro e trasferimento dell'embrione (FIVET) e l'iniezione intracitoplasmatica dello spermatozoo (ICSI) con successivo embotransfer allo stadio di blastocisti (5° o 6° giorno).
  • Infine, le tecniche di III livello sono: prelievo microchirurgico di gameti dal testicolo (microtese) e diagnosi preimpianto.

Chi può sottoporsi alla Procreazione Medicalmente Assistita?

In Italia, le linee guida per poter accedere ai trattamenti di Procreazione Medicalmente Assistita sono regolate dalla legge 40/2004, secondo la quale possono ricorrere alle tecniche di PMA le coppie di maggiorenni di sesso diverso, coniugate o conviventi, in età potenzialmente fertile, entrambi viventi.

Inoltre, l’accesso al percorso di PMA è possibile nei casi di sterilità o di infertilità inspiegate e di sterilità o infertilità da causa accertata, ed è autorizzato solo dopo che un medico qualificato abbia accertato l’impossibilità di rimuovere diversamente le cause che impediscono la procreazione. In linea di massima, per infertilità o sterilità si intende l'assenza di concepimento, oltre ai casi di patologia riconosciuta, dopo 12/24 mesi di regolari rapporti sessuali non protetti in coppia eterosessuale.

I centri specializzati nella Procreazione Medicalmente Assistita

Attualmente in Italia ci sono ottimi centri che si occupano di Procreazione Medicalmente Assistita. Queste strutture svolgono diversi trattamenti, che vanno dall’inseminazione intrauterina (tecniche di I livello) alla fecondazione in vitro, comprendendo anche altre procedure più sofisticate, come il prelievo chirurgico degli spermatozoi (tecniche di II e III livello).

Il Centro di Procreazione Medicalmente Assistita di II livello della Clinica Petrucciani, unico centro di II livello autorizzato e accreditato dalla regione Puglia nel territorio salentino, effettua tutte le procedure diagnostiche e terapeutiche necessarie per trattare l’infertilità di coppia. Il Centro è dotato infatti di risorse professionali con competenze specialistiche in Ginecologia, Andrologia, Seminologia, Embriologia Clinica, Psicologia e Genetica, così da seguire e indirizzare la coppia nella totale completezza dell’iter diagnostico-terapeutico.

L’importanza della prevenzione per la salute della donna

Nel Centro PMA della Clinica Petrucciani si eseguono sia esami diagnostici ginecologici per comprendere la causa dell’infertilità, sia interventi ginecologici correlati eseguiti in regime di convenzione con il SSN, come isteroscopie, laparoscopie, laparotomie.

Inoltre, il Centro PMA della Clinica Petrucciani permette di trattare le cause andrologiche e ginecologiche di infertilità, è in grado di applicare tutte le procedure messe a disposizione dalla Medicina della Riproduzione, sia omologhe che eterologhe, e assicura anche la consulenza genetica, finalizzata alla valutazione del rischio che con la gravidanza si trasmetta una malattia genetica (come consanguineità tra i partner, familiarità, età dei partner, diagnosi pre-impianto).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Procreazione Medicalmente Assistita: dalla parte della coppia

LeccePrima è in caricamento