rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Salute e prevenzione

Endoscopia digestiva: che cos'è e a cosa serve

Le applicazioni dell’endoscopia digestiva e le nuove tecnologie di ultima generazione

Il corretto funzionamento dell’apparato digerente è fondamentale per il benessere del nostro organismo, che ha bisogno di introdurre gli alimenti per assorbirne e assimilarne i principi nutritivi, fino ad eliminarne le scorie. Tuttavia i disturbi del tratto gastro-intestinale sono una problematica molto comune. Che sia per una cattiva alimentazione, o per un apporto squilibrato delle sostanze nutritive, capita di incorrere in disfunzioni fastidiose, come la difficoltà di digestione, l’intestino pigro e i disturbi intestinali (diarrea, flatulenza, meteorismo), ma anche disturbi localizzati allo stomaco e all’intestino, soprattutto al colon.

Grazie all'endoscopia digestiva è possibile verificare eventuali alterazioni presenti negli organi interni dell’apparato digerente, come esofago, stomaco, duodeno, colon e retto, e diagnosticarne le principali patologie.

Vediamo quindi le principali applicazioni dell’endoscopia digestiva e le nuove tecnologie che sfruttano l’intelligenza artificiale per studiare l’apparato digerente. 

Che cos’è l’endoscopia digestiva

L’endoscopia digestiva si è affermata come un’attività strategica per la diagnosi, la terapia e la prevenzione secondaria di numerose patologie dell’apparato digerente. Tuttavia, l’endoscopia digestiva non è solo uno strumento di tecnica diagnostica: dal punto di vista terapeutico, già da qualche anno, viene anche utilizzata per effettuare interventi di chirurgia mini invasiva.

La metodica endoscopica consente quindi di verificare l’eventuale presenza di alterazioni o lesioni, ma anche di effettuare piccoli interventi quali asportazione di polipi e calcoli delle vie biliari, arresto di emorragie digestive, terapia palliativa di tumori avanzati, cauterizzazioni e biopsie.

Tecniche chirurgiche “dolci”: subito in piedi con le incredibili innovazioni della chirurgia mini invasiva

La procedura necessaria per l’esecuzione dell’esame è generalmente ben tollerata, potendo causare al più un lieve disagio, benché a volte venga utilizzato un anestetico locale per prevenire anche questi piccoli episodi. Normalmente l’esame viene eseguito con il paziente in stato di coscienza, ma possono essere utilizzati dei sedativi, anche dietro specifica richiesta del paziente, per favorirne il rilassamento.

Endoscopia digestiva e Intelligenza Artificiale

Da sempre l’endoscopia digestiva è un fiore all'occhiello della Clinica Petrucciani, sia a livello diagnostico che operativo. In linea con i crescenti progressi clinici e tecnologici di questa disciplina, ad oggi le applicazioni di endoscopia digestiva trovano un impiego sempre più esteso: solo nel corso dell’anno 2020, sono state infatti eseguite oltre 1.000 prestazioni di endoscopia digestiva, tra esofago-gastro-duodenoscopie (di cui circa 80 pediatriche), colonscopie (anche con sedazione profonda a richiesta del paziente) e rettoscopie.

In linea con la sua professionalità e con le innovazioni tecnologiche di questa disciplina, la Clinica Petrucciani ha potenziato e sviluppato le attività di endoscopia digestiva mediante l’acquisizione di un parco tecnologico di ultima generazione, tra cui il nuovo sistema video-endoscopia con Intelligenza Artificiale, completo di sistema video-gastroscopia, video-colonscopia e video-vie biliari, tutti dotati del modulo di Intelligenza Artificiale “Endo Aid”.

Questo sistema consiste di fatto in una banca dati (Sistema CAD) contenente milioni di immagini endoscopiche che vengono messe a confronto in tempo reale con le immagini provenienti dall’esame in corso, con una velocità nettamente superiore a quella dell’occhio umano. Grazie a questo modulo di intelligenza artificiale, il sistema segnala immediatamente l’esistenza di lesioni non immediatamente riconoscibili dall’occhio umano (indipendentemente dall’esperienza dell’Operatore), come lesioni precancerose o cancri in fase iniziale, sia nell’endoscopia del tratto alto che del tratto basso, a tutto vantaggio della completezza dell’esame e quindi della attendibilità clinica per il paziente.

La Clinica Petrucciani è in grado di assicurare, in tempo reale, risposte assistenziali per tutta la vasta gamma delle patologie dell’apparato digerente, sia di tipo medico che di tipo chirurgico, e di affrontare tutte le patologie dell’apparato digerente e delle vie biliari, sia a livello diagnostico che operativo, grazie anche alla disponibilità dei più moderni elettrobisturi per la asportazione endoscopica di neoformazioni dell’apparato digerente e al supporto dell’Intelligenza Artificiale. Il tutto grazie alla presenza di una équipe medica specialistica e infermieristica completamente dedicata all’ambulatorio di endoscopia digestiva e di proctologia.

Ovviamente l’importanza della prevenzione è fondamentale anche in questo campo, e i checkup periodici sono una buona abitudine per preservare la propria salute.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Endoscopia digestiva: che cos'è e a cosa serve

LeccePrima è in caricamento