Mercoledì, 28 Luglio 2021
Sport

Retrocessi sul campo, promossi nel sociale: l'Alezio calcio contro il razzismo

Una maglia all'asta contro il razzismo il cui il ricavato sarà da devolvere in beneficenza: è questa la simpatica idea lanciata dall'Alezio calcio, domenica scorsa, presso il palazzetto dello sport locale, durante la prima edizione della "Giornata festa dello sport" organizzata dal Comune

ALEZIO – Retrocessi sul campo, promossi nel sociale. Una maglia all’asta contro il razzismo il cui il ricavato sarà da devolvere in beneficenza: è questa la simpatica idea lanciata dall’Alezio calcio, domenica scorsa, presso il palazzetto dello sport locale, durante la prima edizione della “Giornata festa dello sport” organizzata dal Comune. 

Il club, proprio per le sue iniziative nel sociale, ha anche ritirato una targa. Nell’occasione il gruppo era rappresentato dal direttore sportivo Mauro Bello, dal segretario Maurizio Dimo e dai calciatori Antonio Toma, Gino Passaseo, Nico Provenzano e Luigi Stefanelli.

L’Alezio calcio ha dunque approfittato dell’occasione per lanciare attraverso la propria maglia da gioco l’ultima iniziativa di solidarietà di questa stagione sportiva, che consiste nel mandare un messaggio a tutti gli appassionati di sport e non. 

L’azione coinvolge i giocatori che condividono il desiderio di lottare contro ogni forma di discriminazione, malessere purtroppo diffuso nel calcio, e aiutare a fermare tale comportamento in altre discipline sportive. “No to racism – Respet” appare impresso sulla casacca. “No al razzismo  - Rispetto”.  La maglia è stata consegnata all’assessore Guido Sansò. 

“Possiamo anche aver perso tante partite di campionato ed essere già matematicamente retrocessi – ha dichiarato il direttore sportivo Bello -, ma questo non significa che nella solidarietà e nel sociale, l'Alezio calcio, non abbia vinto le sue partite”. 

“Le ha vinte, eccome – ha aggiunto -, nonostante le difficoltà calcistiche che abbiamo incontrato durante il nostro cammino agonistico, nel corso della stagione ci siamo resi promotori e protagonisti di tante iniziative a scopo sociale e benefico e questo lo dico con immenso orgoglio”. 

“La società, con i suoi giocatori, i veri protagonisti di queste iniziative, non si sono mai tirati indietro per la solidarietà, rendendosi contestualmente utili per aiutare il prossimo. Noi siamo sempre lì pronti ad aiutare chi ne avesse bisogno e lo facciamo con il cuore in mano”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Retrocessi sul campo, promossi nel sociale: l'Alezio calcio contro il razzismo

LeccePrima è in caricamento