Sabato, 25 Settembre 2021
Sport

Il Lecce prepara la sfida al Bassano: si provano anche i calci di rigore

Seduta pomeridiana a Martignano davanti a un drappello di tifosi. Cosenza ha lavorato a parte, ma potrebbe farcela. Perucchini verso il recupero

MARTIGNANO - Cosenza ha lavorato a parte, ma potrebbe farcela, Perucchini è apparso sulla via del completo recupero e Surraco si è allenato a pieno regime per il secondo giorno consecutivo. 

La seduta svolta a porte aperte a Martignano ha lasciato intravedere segnali incoraggianti sia per quanto riguarda il recupero degli infortunati, sia sotto l'aspetto mentale: davanti a una cinquantina di tifosi la squadra ha lavorato soprattutto dal punto di vista tattico. Braglia potrebbe passare alla difesa a quattro se alla fine Cosenza dovesse rimanere a riposo per smaltire la contusione alla spalla già oggetto di un'operazione mentre per il centrocampo la soluzione con De Feudis in aggiunta a Papini e Salvi pare la più probabile, considerando anche la fisionomia del Bassano che concede molta iniziativa ai trequartisti. 

L'allenatore toscano ha fatto disputare una partita suddivisa in tre frazioni: Caturano, Curiale e Sowe da una parte, Surraco, Doumbia e Moscardelli dall'altra: è stato proprio il capocannoniere della squadra - 10 goal nella stagione regolare - ad andare in rete con una rovesciata, non potente ma precisa, che ha entusiasmato il pubblico. 

L'allenamento si è concluso con i calci di rigore: per due volte tutti i componenti della rosa sono andati sul dischetto. In questo frangente si è apprezzato il tentativo di stemperare la tensione: tra una battuta di Cosenza, un commento di Surraco, una provocazione di Benassi, una chiosa di Braglia è emersa la sensazione di un gruppo che sta trovando il giusto approccio ad una partita senza appello. Domani la squadra tornerà sul manto erboso di Martignano, ma questa volta a porte chiuse. Per la partita di domenica l'arbitro designato è Baroni di Firenze.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Lecce prepara la sfida al Bassano: si provano anche i calci di rigore

LeccePrima è in caricamento