Mercoledì, 16 Giugno 2021
Sport

Alliste Volley ora sogna con la storica promozione nel campionato di D

L'evento si è tenuto nel palazzetto William Ingrosso di Taviano, gremito, dove gli atleti hanno affrontato e battuto per 3-0 il Marino Altamura Volley, staccando direttamente il meritato biglietto per la serie regionale

L'Alliste Volley ha ottenuto domenica scorsa 29 maggio una storico risultato per lo sport a squadre allistino e fellinese. La promozione è stata raggiunta in seguito alla vittoria nei play-off interprovinciali in cui la posta in palio era per l'appunto la partecipazione al prossimo campionato regionale maschile di serie D.

L'evento si è tenuto nel palazzetto William Ingrosso di Taviano, gremito, dove gli atleti hanno affrontato e battuto per 3-0 il Marino Altamura Volley, staccando direttamente il meritato biglietto per la serie regionale. Contemporaneamente al Pala Pietra Bianca di Casarano Massafra festeggiava sconfiggendo per 3-1 Lucera; nel pomeriggio Altamura ha disputato lo spareggio contro il Volley Lucera e, vincendo per 3-1, ha conquistato l'ultimo posto disponibile per la promozione.

Il presidente Cosimo Adamo: “L'Alliste Volley è un progetto nato 3 anni fa da un gruppo di amici che si allenavano per passare delle piacevoli serate giocando a pallavolo in luogo della solita partita di calcetto; il gruppo era organizzato dall'attuale vice presidente Emanuele Rizzo, dal direttore sportivo e tesoriere Tommaso Mastroleo e da altri ragazzi, ai quali in seguito si unì il sottoscritto. Dopo qualche allenamento, una sera del febbraio 2013, ci guardammo in faccia e ci dicemmo “perchè non costruire qualcosa di più serio?”; quella sera nacque il progetto Alliste Volley. Coinvolgemmo sin da subito il mister Rocco Carbone, che conoscevo da molti anni per averci anche giocato insieme; ad ottobre 2013 ci iscrivemmo al campionato provinciale di seconda divisione, ed a tutto pensammo tranne che saremmo dopo appena tre anni arrivati a festeggiare la promozione nel campionato regionale di serie D".

"Nel primo campionato 2013-14 centriamo subito la promozione in prima divisione; l'anno successivo (campionato 2014-15) arriviamo quarti mancando per un soffio la partecipazione ai play-off per la serie D, e decidiamo per la stagione 2015-16 di rinforzare la squadra ponendoci come obiettivo la vittoria del campionato e la promozione. Dopo aver vinto la regular season terminando il campionato imbattuti a 10 punti dalla seconda, iniziamo la fatica dei play-off con le altre 7 migliori squadre del nostro girone. La musica non cambia, vinciamo tutte le partite, ma alla penultima gara contro la Flyblue Volley Taviano, il nostro capitano Alessandro Sirsi rimedia una brutta distorsione alla caviglia, per la colpa della quale sarà costretto a giocare l'ultima partita contro la Bee Volley Lecce in condizioni non certo ottimali; perdiamo in casa 2-3 in un Pala Montello che scoppiava, arriviamo secondi e siamo costretti a disputare le finali interprovinciali con le seconde classificate delle altre province: Altamura, Massafra e Lucera".

Nel Pala William Ingrosso di Taviano la festa. Bellissima!

"Un sentito ringraziamento ai miei compagni di viaggio Tommaso Mastroleo - prosegue - immancabile e indispensabile (direttore sportivo e tesoriere), Emanuele Rizzo (vice presidente) senza il quale forse non mi sarei riavvicinato alla mia prima passione, Rocco Carbone che ha seguito dal punto di vista tecnico e non solo questo progetto sin dall'inizio, Federica d'Amilo e Angela Mastroleo (dirigenti che si sono unite al gruppo lo scorso anno) preziose e validissime sempre presenti e agli atleti che in questi tre anni si sono succeduti,  dando con il loro impegno un prezioso contributo ai risultati conseguiti".

Ecco la rosa che quest'anno ha ammazzato il campionato lasciando un solo punto per strada.

Il grande capitano Alessandro Sirsi (laterale) che ha lottato come un leone fino alla fine nonostante l'infortunio.

Luigi Grimaldi (laterale), è stato l'uomo grinta per tutto il campionato.

Tony Legittimo (centrale), la sua esperienza è stata indispensabile.

Davide Fasano (palleggiatore), le sue mani ci hanno portato lontano.

Mattia Gravili, il libero dalle difese impossibili.

Simone Maggio (centrale), grande atleta e saltatore.

Stefano d'Amilo (opposto), grande crescita, diventato col tempo un incubo per i muri e le difese avversarie.

Mattia Aquila (laterale), un punto di riferimento nel gruppo e nello spogliatoio, sempre pronto ad ogni chiamata del mister, superlativi i suoi ingressi in campo dopo gli infortuni del capitano contro Aradeo e Taviano, ha voluto a tutti i costi giocare la finalissima contro Altamura a 10 giorni da un intervento.

Gianluca Boccadamo (centrale), un'istituzione per l'Alliste Volley, l'unico rimasto dal gruppo di amici del primo anno.

Giovanni Primavera (opposto), prezioso il suo impegno e la sua presenza in campo e nello spogliatoio, ottima la sua prestazione nella finalissima contro Altamura.

Lucio Villani (centrale), grande amicone e dotato di ottime doti fisiche ed atletiche, perso purtroppo troppo presto per motivi universitari.

Edoardo Fasano (libero), ha rivestito con grande umiltà il ruolo di secondo libero senza mai far mancare la sua presenza ed il suo sostegno alla squadra.

Lorenzo Marte (palleggiatore), presenza importante in allenamento ed in partita, grande amicone e uomo-gruppo.

"Un grande ringraziamento - prosegue il presidente - va anche a coloro che si sono succeduti quest'anno e che per motivi di studio o di lavoro non hanno terminato l'impegno iniziato o che si sono aggiunti solo di recente, dando comunque il loro prezioso contributo: Alberto Micaletto (palleggiatore), Simone Olimpio (palleggiatore), Luca Caputo (opposto), Danilo Renna (schiacciatore universale), Andrea Forte (opposto), tutti preziosi dal primo all'ultimo".

"Ora inizieremo la programmazione per il prossimo campionato regionale, molto più impegnativo anche dal punto di vista economico, rispetto a quello di prima divisione, ma siamo certi di poter contare anche per il prossimo anno sull'entusiasmo dei tanti amici che sinora ci hanno supportato, e perchè no, anche sull'entusiamo di nuovi sostenitori".

"L'unico rammarico è quello di dover gioco forza essere ospitati da strutture di altri paesi vicini, non avendo la possibilità nel territorio di Alliste e Felline di poter contare su una struttura dotata di dimensioni sufficienti per essere omologata nelle categorie regionali. Spero che questa possa essere una delle priorità della prossima amministrazione comunale, qualunque essa sia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alliste Volley ora sogna con la storica promozione nel campionato di D

LeccePrima è in caricamento