Sport Via Venezia, 21

Brutto Alessano cede 3-1 al Mondovì ma centra i play-off promozione

Cede in 4 set al VBC Mondovì, ma, grazie ai risultati giunti dagli altri campi, centra per la prima volta gli spareggi promozione

Un brutto Alessano cede 3-1 al Mondovì ma centra gli spareggi play-off Alessano. Cede in 4 set al VBC Mondovì, ma, grazie ai risultati giunti dagli altri campi, centra per la prima volta gli spareggi promozione.

Sconfitta dolce, ma quella vista oggi è una squadra stanca sia fisicamente che mentalmente che sembra aver mollato dopo la conquista della salvezza. Tofoli, per la gara che può scrivere una nuova pagina di storia della società, si affida al collaudato 6+2: Alberini-Culafic, Usai-Tomassetti, Lazzaretto-Lipinsky, Bisci libero con Loglisci a sostituire Lazzaretto nel giro di seconda linea. Barisciani schiera la migliore formazione possibile: Cortellazzi-Paoletti, Picco-Parusso, Borgogno-Mercorio con Prandi libero. Dopo i primi scambi di studio è Lazzaretto a firmare il break di vantaggio per Alessano. Il laterale padovano nel suo turno di battuta mette a segno quattro aces, portando i suoi avanti 9-3.

Dall’altra parte della rete è il solito Paoletti a tenere su la squadra (13-9). Mondovì non demorde e recupera fino al 17-15 costringendo Tofoli al time out. Un’indecisione in fase di recupero di Alessano permette ai piemontesi l’aggancio a 18. Mondovì trova il primo vantaggio del set grazie ad un muro su Culafic (22-23) ed è lo stesso montenegrino con un errore in battuta a consegnare il primo set ball agli ospiti. E’ il video check a consegnare il set a Mondovì per 23-25. L’Aurispa sembra sentire oltremisura la gara e inizia il secondo set sotto 0-3.

Alessano pian piano recupera, ma Mondovì riesce a mantenere due punti di vantaggio (15-17). Si entra nella fase calda del set con gli ospiti ancora avanti di 2 (18-20) e con Tofoli costretto al discrezionale per cercare di rivitalizzare i suoi. Al rientro in campo Alessano mette a segno un parziale di 4-0 e si porta avanti per la prima volta nel set (22-20). Mondovì ricuce subito lo strappo ma i padroni di casa si procurano 2 set point. L’ex Borgogno con un ace firma il 24-24 e il set va ai vantaggi. Dopo una lunga serie di break e contro break è Paoletti a mettere a terra il pallone del 28-30 portando Mondovì sullo 0-2.

Il terzo parziale parte in modo equilibrato (10-10), ma Mondovì sembra più “fresco” di Alessano e gioca in maniera sciolta. L’Aurispa riesce a prendere un piccolo vantaggio e anche grazie agli errori degli ospiti riesce a conservarlo. Con il passare dei punti il vantaggio aumenta (21-17). Cordano, entrato in battuta al posto di Tomassetti,mette in crisi la ricezione avversaria e Alessano arriva al set point concretizzato da un attacco di Culafic che chiude il set per 25-19.

Tofoli, prima di conoscere i risultati delle altre squadre dichiara: “ Se continuiamo così il 26 marzo saremo in vacanza, adesso dobbiamo giocarci il tutto per tutto a Gioia del Colle. Ma ce lo meritiamo. Mondovì ci ha fatto vedere come si gioca a pallavolo nei momenti chiave, con esperienza, noi facciamo errori ed erroretti e li paghiamo, sarà molto dura continuare. Sarebbe un peccato rovinare un campionato così con un flop finale, però ci può stare. Purtroppo, in certi momenti,siamo molto inesperti e oggi si è visto, nei primi due set eravamo in vantaggio, poi facciamo delle sciocchezze pazzesche, e contro queste squadre le paghi”.

Barisciani: “Per noi contava tantissimo. All’inizio di questa pool abbiamo cominciato l’inseguimento di un difficile percorso, perché partivamo molto indietro rispetto alle altre squadre. Questo è l’undicesima partita consecutiva in cui andiamo a punti, sapevamo che, rispetto ai nostri avversari diretti concorrenti per la salvezza, avevamo un calendario più difficile, e quindi noi oggi dovevamo muovere almeno la classifica. Siamo riusciti a fare un bottino pieno, credo in modo meritato. Siamo venuti qui con un po’ di pressione addosso, ma siamo riusciti a fare le cose che avevamo preparatoperò ci sta. Forse noi oggi abbiamo avuto un po’ di rabbia e lucidità in più, che ci hanno fatto incanalare la partita nel modo giusto.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brutto Alessano cede 3-1 al Mondovì ma centra i play-off promozione

LeccePrima è in caricamento