rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Altro

A novembre sul ring del Pala Ventura i campioni di muay thai, kick boxing e del pugilato

Presentata la 32esima edizione del “Fight Clubbing World Championship” l’evento che racchiude gli sport da combattimento per l’assegnazione di titoli mondiali e nazionali e che si svolgerà il prossimo 18 novembre a Lecce

LECCE – E’ stata presentata nella sala Open space di Palazzo Carafa la 32esima edizione del “Fight Clubbing World Championship”, l’evento che racchiude gli sport da combattimento, e che si svolgerà il prossimo 18 novembre presso il Pala “Ventura” nel capoluogo salentino, con diretta in mondovisione anche sulla piattaforma di Dazn.

La formula è quella tradizionale: nel corso della serata dedicata all’evento, le grandi star internazionali del ring si affronteranno per la conquista di un titolo mondiale di K-1 e di Muay Thai e di un titolo italiano di pugilato.

Un appuntamento imperdibile per gli amanti del fighting con la partecipazione dei grandi atleti della muay thai, della kick boxing e del pugilato, e che per la prima volta al mondo vedrà disputarsi anche un torneo di boxe autonoma in carrozzina, con protagonisti assoluti Simone Dessi, Lorenzo Spadafora, Antonio Escolino e il giovane pugile Yelfry Rosado Guzman, rimasto in carrozzina e in cerca di riscatto dopo esser stato ferito con tre colpi di pistola.

“La città di Lecce sarà sede di questo grandissimo evento sportivo, che si svolge qui per la prima voltacon una copertura mediatica internazionale e si inserisce nel filone dei grandi eventi” spiega l’assessore allo Sport e al turismo, Paolo Foresio, “ringrazio gli organizzatori per il lavoro lungo, faticoso e impegnativo che stanno svolgendo, i loro partner nazionali e locali, che sostengono meritoriamente la manifestazione, e quanti contribuiranno alla buona riuscita”.

“Il Comune è al fianco di Fight Clubbing perché siamo perfettamente in linea con i valori che Fabio e Gianluca Siciliani con Andrea Sagi si sforzano di trasmettere. Il rispetto per l’altro, l’impegno e il sacrificio per l’ottenimento di un risultato, sia esso sportivo o di altro tipo, uno stile di vita sano e rispettoso di sé stessi. Siamo una città e un territorio nel quale sono nate storie di sport bellissime come quelle di Fabio e Gianluca” aggiunge l’assessore comunale, “dalla quale continuano a partire, in giro per il mondo, atleti che onorano non solo Lecce e il Salento, ma l’Italia intera. L’evento di novembre si inserisce nel programma dei grandi eventi sportivi che rafforzano anche l’appeal della città sul fronte del turismo sportivo, che già in estate ci ha dato grande soddisfazione con gli appuntamenti di San Cataldo”.

La manifestazione, finanziata con il patrocinio della Regione Puglia-assessorato allo Sport per tutti, mira a promuovere il progetto sociale “Allenati contro la violenza”, fornendo un concreto e attivo supporto al mondo femminile: una campagna cominciata in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, strutturata su un percorso annuo di sensibilizzazione e promozione della cultura della parità di genere e di contrasto della violenza sulle donne nelle sue varie manifestazioni, attraverso il coinvolgimento di Centri antiviolenza, dietro lo slogan ‘Se vuoi fare il duro, fallo su un ring”.

Puce Pellegrino Carafa

“Sono felicissimo di tornare a Lecce, che è la nostra città ed è la città sulle cui strade tanti nostri atleti si allenano quotidianamente” ha dichiarato Fabio Siciliani, organizzatore della manifestazione, “ringrazio l’assessore Foresio e il Comune per il supporto. A novembre saranno con noi atleti di primissimo livello da tutto il mondo, dalla Thailandia, dalla Romania da altri paesi, per un appuntamento che assegna titoli mondiali e avrà la massima rilevanza mediatica grazie alla collaborazione con Dazn. Il nostro movimento è in crescita, la nostra disciplina attrae sempre più giovani perché è un connubio tra sport e cultura, trasmette virtù e valori, rispetto verso gli altri. E pensiamo sia importante in un momento storico come l’attuale, in cui le nuove generazioni sono costantemente esposte a vizi e rischi”.

“Ogni combattimento inizia con un inchino e finisce con un inchino” aggiunge Gianluca Siciliani, “è questo insegnamento che noi cerchiamo di trasmettere anche attraverso i nostri eventi. Sarà una competizione sportiva con combattenti di altissimo livello ma sempre animati tra loro da un atteggiamento di massimo rispetto”. 

“Grazie alla città di Lecce che ci ha accolti” dichiara Andrea Sagi, anche lui organizzatore della manifestazione, “questo appuntamento, in maniera inedita, tiene insieme muay thai, kick boxing e pugilato con l’assegnazione di titoli mondiali e nazionali, vedrà sul ring grandissimi atleti, ma presenta anche un’altra sfida importantissima. E cioè le semifinali del primo torneo al mondo di boxe autonoma in carrozzina, per l’assegnazione di un titolo Fight Clubbing. È una grandissima soddisfazione, la boxe in carrozzina non è ancora una disciplina riconosciuta neanche come paraolimpica. Noi ci battiamo per questo e sentiamo la federazione al nostro fianco”.

L’evento è patrocinato dal Comune di Lecce, dalla Regione Puglia, dalla Federazione Italiana Kickboxing Muay Thai Federkombat, dalla Federazione Pugilistica Italiana Fpi e dall’Opes e vedrà tra i grandi atleti presenti in gara i leccesi e campioni del mondo Fabio Puce ed Enrico Pellegrino, gli ex campioni d’Italia Giuseppe Carafa e Pasquale di Silvio e, ancora, i campioni internazionali Yodpt, Davide Armanini e Cristian Milea.

fight clubbing-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A novembre sul ring del Pala Ventura i campioni di muay thai, kick boxing e del pugilato

LeccePrima è in caricamento