Sabato, 31 Luglio 2021
Sport

Amichevole: il Lecce fatica contro un buon Novoli, poi segna quattro reti

Test al Via del Mare, in preparazione del secondo turno di Coppa Italia: per 45 minuti i ragazzi di mister Schipa tengono testa ai giallorossi che si sbloccano solo nella ripresa. Illustrato l'accordo con l'Asd "Fabrizio Miccoli" per il settore giovanile

LECCE – Almeno 400 spettatori, tra i quali un centinaio di ultras della Curva Nord, hanno seguito l’amichevole tra Lecce e Novoli, disputata al Via del Mare. La formazione di mister Francesco Moriero, invocato dai tifosiha affrontato quella di Simone Schipa, neopromossa in Promozione. Per i giallorossi è stato un test vero, complicato dalla quadratura dell’avversario oltre che dai carichi di lavoro tipici della fase attuale della preparazione: in mattinata il preparatore atletico, Paolo Traficante, aveva spremuto Miccoli e compagni in una seduta di allenamento.

Il primo tempo è terminato 0 a 0: da segnalare l’impiego del centrocampista Stefano Salvi, arrivato alla vigilia dell’esordio in Coppa Italia, e autore del primo tiro, al 22’, verso la porta di Antonica ed una traversa di Miccoli su punizione. Con Bogliacino e Tundo in differenziato, oltre a Martinez e Diniz e Beretta, il centrocampo per forza di cose è parso piuttosto fragile. Zigoni e Miccoli hanno fatto fatica a trovarsi, anche perché poco riforniti dalle retrovie.

Il test, valido come tappa di avvicinamento al secondo turno di Coppa Italia, in programma domenica a Terni, si è sbloccato nella ripresa quando il Lecce ha realizzato quattro reti: di Zigoni, Rosafio, Bozzi e Salvi le marcature. Moriero nella prima frazione ha schierato Perucchini tra i pali, Bencivenga, Vinetot, Luperto e Nunzella sulla linea di difesa, Bellazzini, Salvi, Palumbo e Falcone a centrocampo. Miccoli e Zigoni in attacco. Nella seconda parte dell’amichevole sono rimasti in campo con i nuovi entrati Petrachi, Pinna, Ferrero, Rullo, Doumbia, Rosafio e Bozzi sono rimasti in campo Vinetot, Palumbo, Salvi e Zigoni. Schipa ha schierato nei primi 45 minuti Antonica, Mento, Elia, Quarta, Indirli, Potì, Notaro, Marasco, Carlà, Commendatore e Scarcella.

Prima dell’amichevole è stata illustrata in conferenza stampa l’accordo tra l’Us Lecce e la scuola calcio che porta il nome di Fabrizio Miccoli. Si tratta di una vera e propria alleanza: l’obiettivo del club è quello di creare una rete di quattro centri in tutta la provincia e la scuola di San Donato di Lecce rappresenta il primo tassello di questo progetto. Si occuperà delle categorie dai Piccoli amici (4-5 anni) agli Esordienti (12 anni) e si avvarrà della collaborazione dello staff tecnico giallorosso, a partire da mister Moriero. Il club ha previsto delle agevolazioni per tutti gli iscritti: un abbonamento gratuito per seguire la prima squadra e la possibilità di farne altri due, per i genitori, con uno sconto del 50 per cento. Fabrizio Miccoli, presente in conferenza, si è detto molto contento dell’accordo raggiunto.

Il direttore sportivo, Antonio Tesoro, a margine dell’incontro ha anche delineato le prime mosse per l’organizzazione delle attività del settore giovanile: come responsabile è stato confermato Matteo Lauriola, il direttore tecnico sarà Antonio Toma mentre a Pedro Pablo Pasculli verrà affidata la formazione Berretti e a Walter Monaco, altro ex giallorosso, la categoria Allievi o quella Giovanissimi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amichevole: il Lecce fatica contro un buon Novoli, poi segna quattro reti

LeccePrima è in caricamento