rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Comunicato del club

Anche la forma è sostanza: nota del Lecce dopo il nuovo rinvio del match contro il Vicenza

Era in programma per stasera il recupero della gara contro il Vicenza, ma l'alto numero dei contagi in casa berica ha indotto la Lega ad accordare il posticipo a data da destinarsi. Il club salentino ha voluto precisare alcuni passaggi

LECCE - Dopo il rinvio disposto ieri sera dalla Lega di B della partita tra Lecce e Vicenza, programmata per questa sera alle 20.30 al Via del Mare e valevole come recupero dal match non disputato il 20 dicembre, il club di via Costadura ha diramato una nota dalla quale traspare condivisione per la sostanza di quanto deciso, ma disappunto per la forma.

Fino a ieri, tra i vicentini, i calciatori positivi erano 9, poi, con la nota pubblicata dalla società berica questa mattina che riferiva di una guarigione e di due ulteriori casi a seguito del ciclo di tamponi di mercoledì mattina, il saldo è arrivato a 10. Un numero non da poco, considerando anche il fatto che il primo rinvio fu disposto per due positività tra i leccesi (e il timore di un focolaio). Bisogna precisare che da allora a oggi le regole per la quarantena sono cambiate, quindi i due scenari non sono del tutto sovrapponibili, ma da un punto di vista pratico il problema c'è e sotto questo aspetto il sodalizio salentino non ha nulla da eccepire: "In considerazione di quanto riferito nelle comunicazioni fornite dallo stesso Vicenza circa l’elevato numero di tesserati positivi appartenenti al gruppo squadra, l’Us Lecce condivide sul piano sportivo la scelta operata".

La parte indigesta della questione è quella chiarita nel prosieguo della nota: "L’Us Lecce tiene a precisare che, a differenza di quanto accaduto a parti invertite in occasione del precedente rinvio disposto dalla Lega Serie B della medesima gara già in programma per il 20 dicembre 2021, né l’istanza di rinvio presentata dal Vicenza né il provvedimento dell’autorità sanitaria locale allegato alla medesima istanza sono stati trasmessi per conoscenza al Lecce, come sarebbe stato lecito attendersi in virtù di quanto abitualmente avvenuto finora in casi analoghi, per spirito di collaborazione e trasparenza nei rapporti tra consociate. In tal modo è stata preclusa all’Us Lecce ogni possibile valutazione circa la legittimità delle decisioni assunte in considerazione del fatto che il provvedimento dell’azeinda sanitaria è ancora oggi non conosciuto".

Quanto accaduto, dunque, dovrebbe essere tenuto di conto per evitare futuri incidenti diplomatici, come la stessa nota fa chiaramente capire: "Nell’attuale complesso scenario e in considerazione delle non prevedibili evoluzioni dello stesso, l’Us Lecce auspica per il futuro un rafforzamento delle forme di collaborazione e condivisione tra le società associate, che la Lega di Serie B è istituzionalmente tenuta a promuovere. L'Us Lecce formula infine ai calciatori ed ai tecnici del Vicenza l'augurio di una pronta guarigione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche la forma è sostanza: nota del Lecce dopo il nuovo rinvio del match contro il Vicenza

LeccePrima è in caricamento