Sport

Per gli arbitri una stagione di soddisfazioni. Giannoccaro appende le scarpe al chiodo

Risultati importanti per i direttori di gara. Dopo 101 presenze in seria A, l'arbitro leccese dovrebbe avere un ruolo dirigenziale nell'Aia. Riccardo Panarese il prossimo anno esordirà in Lega Pro insieme all'assistente Alessandro Cipressa

Riccardo Panarese

LECCE - Una stagione chiusa con risultati importanti, quella degli arbitri leccesi, al termine del primo anno di lavoro del gruppo formatosi attorno al neo-presidente Paolo Prato. La sezione di Lecce incassa ben 4 promozioni nazionali e 2 dai livelli regionali a quelli nazionali.

Chiude la carriera sul campo con ben 101 presenze in Serie A e 10 anni consecutivi nella massima serie Danilo Giannoccaro, a cui il comitato nazionale non ha concesso la deroga all’11° anno in Serie A, che viene concessa solo agli arbitri internazionali. Ora per Giannoccaro si dovrebbe aprire una importante carriera dirigenziale ai massimi livelli di responsabilità tecnica dell’Aia: nelle prossime settimane dovrebbe già arrivare qualche ulteriore sorpresa per la sezione leccese.

Può festeggiare sin da subito, invece, il 27enne leccese Riccardo Panarese (foto), a cui spetta la promozione di maggiore prestigio di questa annata sportiva. Dopo 13 anni di militanza, Panarese raggiunge l’ambita Lega Pro. Una carriera da predestinato visto che, già a 16 anni, ha iniziato a calcare i campi più caldi della Puglia, dopo una velocissima trafila sui campi leccesi.

Promosso in Lega Pro, tra gli assistenti, anche il 29enne gallipolino Alessandro Cipressa, che raggiunge la Lega Pro dopo 2 anni e al culmine di un’annata passata tra gli assistenti migliori d’Italia (per lui anche una semi-finale di Coppa Italia). Promossi dalla Commissione interregionale (CAI) alla Serie D Alex Panarese e Daniele De Santis. De Santis raggiunge la Serie D dopo appena un anno alla Cai, a 25 anni e con ben 11 gare di Eccellenza dirette quest’anno in tutta Italia, avendo arbitrato anche le semi-finali play-off nazionali.

In Puglia “salto” dalla regione al livello nazionale per il leccese Mattia Politi, che dopo aver accumulato la giusta esperienza in Eccellenza Pugliese ora raggiunge la Cai.

Promozione nella Commissione nazionale del calcio a 5 per il 25enne Giuseppe Costantini. Per il giovane di Guagnano lo sbarco a livello nazionale in questa specialità arriva dopo partite importanti come la finale Scudetto Giovanissimi nazionali o quella Regionale femminile.

Con l’approdo nel calcio a 11 di Politi alla Commissione Interregionale l’anno prossimo i leccesi a livello nazionale saranno ben 9, essendoci anche i riconfermati Capilungo, Casaluci, Greco. Con loro altri 2 arbitri nazionali nel Calcio a 5, il neo-promosso Costantini e il riconfermato Dario Pezzuto.

In tutto dunque 11 arbitri operanti a livello nazionale, con la “perla” del possibile inserimento di Giannoccaro tra i membri di una delle commissioni nazionali che guideranno e valuteranno gli organici del prossimo anno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per gli arbitri una stagione di soddisfazioni. Giannoccaro appende le scarpe al chiodo

LeccePrima è in caricamento