Sport

Ascus Lecce: il presidente lascia la storica società

Luigi Mangia non è più il presidente dell'Ascus Lecce, la plurititolata società di calcio per non vedenti, quattro volte Campione d'Italia. Mangia ha rassegnato le proprie dimissioni giovedì scorso

Ascus-2

Luigi Mangia non è più il presidente dell'Ascus Lecce, la plurititolata società di calcio per non vedenti, quattro volte Campione d'Italia. Mangia ha rassegnato le proprie dimissioni giovedì scorso perché, a suo dire, sono venuti meno il giusto spirito di collaborazione e l'aiuto, essenziale, dei volontari. Piene di rammarico e delusione le sue parole: "Ho dato le dimissioni, ma prima di lasciare il mio incarico ho fatto gli auguri alla squadra, esortandola a continuare ad impegnarsi per poter confermare gli splendidi risultati raggiunti negli ultimi anni - ha spiegato l'ex dirigente -. La mia decisione nasce dalla convinzione che il presidente e la squadra debbano parlare la stessa lingua, nutrire gli stessi sentimenti e perseguire obiettivi comuni".

"Per intraprendere questo percorso sono necessarie stima reciproca e massima collaborazione. Le mie dimissioni - continua Mangia - non devono essere lette come un passo indietro nell'impegno sportivo ma, al contrario, come un atto di chiarezza, indispensabile a testimoniare il valore della lealtà sportiva, essenziale nello sport inteso come progetto di vita. Ho sempre pensato che lo sport ha la capacità di sostenere l'uomo, fargli vincere i pregiudizi e guidarlo a volare oltre le barriere. Per questo il progetto del Cip resta per me un impegno importante, a cui continuerò a dedicarmi ed in cui impegnerò tutte le mie energie, convinto come sono di riuscire ad arrestare, attraverso lo sport, la crisi sociale del nostro tempo".


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ascus Lecce: il presidente lascia la storica società

LeccePrima è in caricamento