Mister Asta prova il 4-3-3 con De Feudis centrale. Surraco e Doumbia al fianco di Diop

Il tecnico giallorosso, che deve fare i conti con le assenze di Moscardelli e Curiale, non ha molte frecce al suo arco. Nel pomeriggio test con la formazione Berretti, ma a porte chiuse. Freddi ha fiducia: "Siamo un bel gruppo, le basi già si vedono"

Antonino Asta.

LECCE – In vista della partita di sabato prossimo, a Martina Franca, mister Antonino Asta sta modellando il suo Lecce con il modulo 4-3-3. Lo ha fatto anche questa mattina, nell’allenamento allo stadio Vai del Mare che ha preceduto il test in programma nel pomeriggio contro la formazione Berretti, ma a porte chiuse.

L’orientamento del tecnico pare quello di apportare alcune novità rispetto alla squadra schierata contro la Casertana: Beduschi al posto di Lo Bue (che tra l’altra ha finito anzitempo la seduta per un fastidio muscolare), Liviero dopo aver scontato il turno di squalifica rientra sulla corsia sinistra al posto di Legittimo, mentre De Feudis sarà il centrale della linea mediana con Papini a sinistra e Lepore a destra. Doumbia, Diop e Surraco a comporre la linea offensiva.

In attacco Asta non ha alternative: Moscardelli e Curiale sono assenti per infortunio. Entrambi potrebbero essere a disposizione già per il prossimo turno, quello che vedrà di scena nello stadio leccese il Catania, ma intanto ci sono da superare le insidie di un derby contro una formazione che in tre partite ha rimediato un pareggio e due sconfitte.

Delle difficoltà di una gara del genere è ben consapevole Gianluca Freddi, che al termine dell’allenamento si è presentato in sala stampa. Suo l’autogoal che ha portato in vantaggio la Casertana fino al pareggio di Surraco: “E’ il primo in carriera. Certo, un difensore lo mette in preventivo, ma dispiace perché è stata l’unica occasione per loro, a parte un cross basso nel secondo tempo. Ai punti avremmo meritato qualcosa in più noi”.

Freddi si è detto fiducioso sul prosieguo del campionato e ha ricordato come lo scorso anno, con il Novara con cui ha vinto il girone A della Lega Pro, avesse inanellato all’inizio del torneo una sconfitta e tre pareggi: “Abbiamo cambiato tanto e ci stiamo allenando tutti insieme non da molto tempo, ma c’è un bel gruppo, coeso, e le basi già si vedono”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perde il controllo della moto e si schianta vicino casa: muore 35enne

  • Coppia massacrata in casa, il giovane assassino reo confesso chiede l’abbreviato

  • Muore colto da infarto davanti alla scuola: attendeva la nipotina

  • Benzina e fuoco nell’autolavaggio: ma l'hard disk delle videocamere "sopravvive" alle fiamme

  • Non si fermano all’alt, schianto sul guardrail: in auto la targa rubata a un finanziere

  • Scuola, in arrivo una nuova ordinanza: Ddi al 100 per cento per una settimana

Torna su
LeccePrima è in caricamento