menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Atletica leggera, cresce il progetto della Polisportiva BPP

Straordinari i risultati ottenuti ai recenti Cds Allievi di Matera per la società nata solo lo scorso anno

LECCE - Il progetto fortemente voluto dal Comitato provinciale Fidal, con il presidente Sergio Perchia, che ha sempre cercato di stimolare i dirigenti di tutte le società a trattenere i giovani atleti nelle società nostrane, cercando di creare i presupposti per una crescita generale dell’atletica nella provincia, continua nel percorso intrapreso dalla Polisportiva BPP.

Ai recenti Cds Allievi che si sono tenuti a Matera, straordinari possono essere considerati i risultati ottenuti per una società nata solo lo scorso anno e che partecipa per il secondo anno consecutivo a questi campionati, grazie solo alla voglia di pochi giovani Salentini e dei loro tecnici, chiudendo con un totale di 7.390 punti, ben 2.300 punti in più rispetto allo scorso anno.

Bravi i ragazzi con i rispettivi tecnici che, continuando con il loro lavoro, iniziano a vederne i risultati. Diversi sono stati i primati personali ottenuti. I più significativi: Giuseppe Podo con 17”41 sui 110Hs e Maurizio Farina con 4’24”43 sui 1.500 metri, ma naturalmente meritano la citazione tutti i ragazzi impegnati nella velocità Gianmarco Marsella, Giovanni Pellegrino e Giovanni Malorgio; poi Eduart Celtahiri tra velocità e salti; Giuseppe Podo e Diego Aprile tra corse ad ostacoli e salti; Angelo Russo con i lanci e Maurizio Farina nella corsa prolungata e infine non può mancare il gioco di squadra con le staffette con Aprile, Podo, Pellegrino e Marsella nella 4x100 , mentre nella 4x400 c’è stato l’innesto di Malorgio al posto di Podo.

D’obbligo citare anche i tecnici che credono e si impegnano in questo progetto: Saverio Sabina, Rosario Scorrano, Elio Settembrini, Pasquale Podo e Luigi Primiceri. Non bisogna dimenticare i sacrifici fatti per ottenerli, basta ricordare la carenza di strutture che costringono appunto i vari tecnici con i ragazzi a spostarsi per diversi chilometri per poter trovare un luogo dove effettuare gli allenamenti. Anche per questo i risultati hanno ancora più valore. Il progetto è solo all’inizio, lontano da alcune società storiche di altre province della Puglia, ma la crescita c’è e coinvolge tutti.

Importantissimo, in tutto questo, è l’apporto della Banca Popolare Pugliese che ha sposato sin da subito il progetto dimostrando, anche in questo campo, la propria inclinazione di società operante per la crescita del territorio. Una sinergia quindi che già dal prossimo anno potrà contare su nuovi ingressi che daranno il loro apporto per il raggiungimento di traguardi sempre più alti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Stanchezza in primavera, ecco perché

  • Sicurezza

    Come utilizzare l’aceto per le pulizie di casa

  • Cucina

    Melanzane marinate all’aceto, fresche e veloci

Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento