menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aurispa Libellula, ecco il colpo grosso: Stabrawa nuovo opposto

Stabrawa, opposto mancino del 1996, 203 cm di pura potenza, proviene dal Lecha Tomaszòw Mazowiechi, squadra della Tauron 1Liga, seconda serie polacca e campionato altamente competitivo

Sarà Pawel Stabrawa la punta di diamante della nuova Aurispa Libellula. Il ds Mirko Corsano ha condotto la trattativa sottotraccia sfruttando anche l’amicizia personale con il procuratore del giocatore Martin Lebl, compagno di mille avventure nei cinque anni trascorsi come compagni di squadra, prima alla Lube Macerata e poi a Roma.

Stabrawa, opposto mancino del 1996, 203 cm di pura potenza, proviene dal Lecha Tomaszòw Mazowiechi, squadra della Tauron 1Liga, seconda serie polacca e campionato altamente competitivo. Exact Systems Norwid Cz?stochowa, BAS Bia?ystok, B??kitni Ropczyce e BBTS Bielsko-Bia?a le precedenti formazioni in cui ha militato il ventiquattrenne polacco.

Coach Denora affiderà a lui il compito di sbrogliare le matasse più difficili e il fromboliere polacco sarà chiamato a mettere a terra i palloni più pesanti e complicati. Pawel ha affidato ai propri social le prime dichiarazioni da neo giocatore dell’Aurispa Libellula: “E’ giunto il momento di una nuova avventura. Sono molto orgoglioso di unirmi alla nuova famiglia dell’Aurispa Libellula. Grazie per la fiducia! Sono convinto che insieme, attraverso il lavoro, ci toglieremo grandi soddisfazioni”. 

Il ds Mirko Corsano è soddisfatto dell’esito della trattativa e descrive così Stabrawa: “Sono molto contento di essere riuscito a chiudere la trattativa con il mio amico  Martin Lebl. Pawel é innanzitutto un ragazzo che non vede l'ora di mettersi all'opera nel nostro campionato, lo testimonia il fatto che ci sentiamo spesso ed ha una curiosità pazzesca. Ha voglia di emergere e questo può essere un fattore che in un campionato equilibrato può fare la differenza. Tecnicamente parlando ha un buon servizio e, come tutti i giocatori mancini, in attacco predilige una palla veloce, ma gioca bene anche le palle più morbide”.

COMUNICATO STAMPA   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Stanchezza in primavera, ecco perché

  • Sicurezza

    Come utilizzare l’aceto per le pulizie di casa

  • Cucina

    Melanzane marinate all’aceto, fresche e veloci

Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento