Mercoledì, 4 Agosto 2021
Sport

Tra infortuni e squalifiche, Lecce a Barletta con Sales, Vinetot e Barraco dall'inizio

Vigilia di derby: D'Ambrosio e Papini fermati dal giudice, Diniz non recupera. Lerda, costretto ad un parziale turn over, invita i suoi alla massima concentrazione. L'esterno romano giocherà dal primo minuto, probabilmente al posto di Ferreira Pinto

Lopez e Lerda nella gara di andata (foto Chilla).

LECCE – A Barletta ci saranno Sales, Vinetot e Barraco. Il primo giocherà al posto di D’Ambrosio, il secondo agirà nel ruolo di centrale perché Diniz è ko, mentre l’esterno dovrebbe rilevare Ferreira Pinto per dare maggiore incisività all’attacco giallorosso. In mediana De Rose, Amodio e Salvi si contendono due maglie (Papini è squalificato) e Sacilotto torna nella lista dei convocati dopo tre mesi: a Grosseto, in Coppa Italia, subì un infortunio muscolare.

Sono queste le principali indicazioni tattiche emerse durante la conferenza stampa della vigilia di un derby che Lerda ha preparato con grande attenzione, perché ha rispetto degli avversari e perché vuole inaugurare subito una lunga striscia di risultati utili dopo la sconfitta interna contro il Perugia.

Ma c’è di più: non è escluso che il Lecce si schieri con un modulo a due punte - Miccoli e uno tra Beretta e Zigoni - e un trequartista, Bogliacino. Lerda ha dichiarato apertamente di non voler cambiare gli equilibri acquisti durante quattro mesi di progressi e punti, ma di valutare tutte le alternative che possono apportare miglioramenti. E ha difeso la collocazione del capitano come attaccante più avanzato: “Negli ultimi anni della sua carriera ha sempre giocato come elemento più vicino alla porta avversaria. Per me non è una seconda punta né tantomeno un trequartista”.

Ad attendere i giallorossi ci sarà una squadra da prendere con le pinze, che due domeniche addietro ha battuto in extremis, ma con merito, il Frosinone. La squadra di Orlandi, che dovrà fare a meno degli squalificati Cicerelli e Guglielmi, proverà a regalare una soddisfazione ai propri sostenitori, una di quelle che possono cambiare il volto di una stagione anonima.

C’è da considerare, infine, un aspetto inedito, conseguenza dell’azzeramento delle retrocessioni: le formazioni di medio-bassa classifica giocano in maniera più aperta di quanto, a parità di classifica, avrebbero fatto solo lo scorso anno, assillate dalla necessità di muovere la classifica. Il Lecce, quindi, resta condannato a vincere, il Barletta, invece, può essere più disinvolto. Sarà tutt’altro che una passeggiata, dunque.

I convocati

Caglioni, Perucchini; Abruzzese, Lopez, Rullo, Sales, Versienti, Vinetot; Amodio, Bogliacino, Cicerello, De Rose, Sacilotto, Salvi, Barraco, Doumbia, Ferreira Pinto; Miccoli, Zigoni, Beretta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tra infortuni e squalifiche, Lecce a Barletta con Sales, Vinetot e Barraco dall'inizio

LeccePrima è in caricamento