rotate-mobile
Basket

Battuta d'arresto per la Next Nardò contro una Givova Scafati quasi perfetta

Decisiva nel turno precedente contro Cento, la seconda frazione è stata fatale contro uno dei club accreditati del salto di categoria. I campani si sono imposti per 80 a 72. Domenica prossima trasferta a Ravenna

BRINDISI - Il secondo quarto dà, il secondo quarto toglie. Si potrebbe sintetizzare così il risultato della Next Nardò, impegnata nel terzo turno del campionato sul parquet del PalaPentassuglia di Brindisi. 

I campani, infatti, con un parziale di 29 a 13 nella seconda frazione hanno neutralizzato la buona partenza dei salentini, avanti di una lunghezza dopo il primo quarto, e guadagnato quel margine che ha consentito loro di resistere al ritorno degli uomini di coach Gandini.

Dopo l'intervallo lungo la Next, con un quintetto inedito formato da Ferguson, Thomas, Fallucca, capitan Poletti e La Torre ha ripreso in mano le redini della gara, ma non abbastanza da ricucire lo strappo: sulla sirena solo sette le lunghezze recuperate, anche se il margine si era ridotto fino a un massimo di quattro punti di vantaggio per la Givova di coach Rossi. Domenica prossima la Next sarà impegnata a Ravenna. 

Le dichiarazioni

Per il tecnico dei neretini il ko si spiega essenzialmente con un deficit di mentalità: "Siamo stati poco lucidi nel secondo quarto - ha dichiarato - quando abbiamo avuto un po' di difficoltà in attacco e non siamo riusciti a rimanere solidi in difesa finendo così sotto di 15 all'intervallo. Poi, con una difesa tattica, siamo riusciti a rientrare. Tuttavia dobbiamo imparare ad essere solidi mentalmente quando le cose non ci vengono bene in attacco perché, se avessimo chiuso il secondo quarto sotto di sette/otto punti, probabilmente nel momento del recupero saremmo potuti essere appiccicati a Scafati o addirittura avanti".

Primo stop per Nardò, vince Scafati (foto Vito Massagli)

Vede il bicchiere mezzo pieno il presidente Ivan Marra: "Siamo molto soddisfatti di quanto fatto vedere dai ragazzi in campo. Contro una squadra allestita per vincere il campionato come Scafati, siamo riusciti a tenerci aggrappati al match e, con un pizzico di fortuna in più e senza l'infortunio a Leonzio, l'esito sarebbe potuto anche essere diverso. Queste gare, per una neo promossa come noi, servono a darci esperienza. Grandi meriti a Scafati che ha fatto una grandissima partita, ma resta la buona prestazione della nostra squadra, spinta anche dal calore del nostro pubblico, sempre pronto a sostenerci. Ora si torna al lavoro in vista della trasferta di Ravenna, consapevoli di avere una squadra che non mancherà di darci emozioni e soddisfazioni in questo difficile campionato".

Il tabellino

Next Nardò - Givova Scafati 72-80 (20-19, 13-29, 16-14, 23-18)

Next Nardò: Quintrell Thomas 16 (7/11, 0/2), Mitchell Poletti 15 (4/10, 0/6), Jazzmarr Ferguson 14 (0/3, 4/9), Matteo Fallucca 12 (0/1, 4/9), Andrea La Torre 11 (1/2, 3/3), Mihajlo Jerkovic 3 (0/0, 1/1), Federico Burini 1 (0/1, 0/1), Ennio Leonzio 0 (0/1, 0/1), Antony Tyrtyshnik 0 (0/0, 0/0), Samuele Baccassino 0 (0/0, 0/0), Dimitrije Jankovic 0 (0/0, 0/0), Jacopo Cavalera 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 12 / 13 - Rimbalzi: 33 10 + 23 (Quintrell Thomas 10) - Assist: 10 (Jazzmarr Ferguson, Federico Burini 3)

Givova Scafati: Rotnei Clarke 14 (1/1, 4/6), Valerio Cucci 13 (1/1, 3/8), Iris Ikangi 13 (4/6, 1/3), Lorenzo Ambrosin 13 (2/4, 2/5), Diego Monaldi 7 (1/5, 1/6), Quirino De laurentis 7 (2/2, 0/0), Riccardo Rossato 7 (2/4, 1/2), Edward Daniel 6 (3/3, 0/1), Matteo Parravicini 0 (0/0, 0/3), Davide Raucci 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 12 / 12 - Rimbalzi: 26 4 + 22 (Quirino De laurentis 6) - Assist: 20 (Diego Monaldi 4)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Battuta d'arresto per la Next Nardò contro una Givova Scafati quasi perfetta

LeccePrima è in caricamento