rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Basket

La partita della Next Nardò dura due quarti: Ferrara vince in scioltezza

Con 9 punti di vantaggio all'intervallo lungo, la squadra neretina crolla nella seconda metà di gara quando gli ospiti rimontano e poi allungano. Vano l'esordio con 23 punti di Amato

BRINDISI - La Top Secret Ferrara espugna il PalaPentassuglia imponendosi per 84 a 65 sulla Next Nardò. I salentini erano arrivati all'intervallo lungo con nove lunghezze di vantaggio, ma nella seconda metà di gara è scattato un vero e proprio blackout. Amato ha esordito con 23 punti, uno score che almeno suggerisce l'idea di quanto possa incidere sul prosieguo della stagione. 

Lucida l'analisi di coach Marco Gandini, "Contro una difesa più fisica ci siamo bloccati con troppi palleggi. con due ball handler le situazioni sul campo cambiano molto, sta a me trovare gli equilibri giusti. Credo che il potenziale vero si sia visto nella seconda metà del secondo quarto quando sia Jazzman che Amato hanno attaccato creando vantaggi per tutti. Dobbiamo essere a bravi a far quella cosa lì per tutta la partita, soprattutto contro le difese fisiche quando andiamo in difficoltà perché se palleggiamo troppo diventiamo prevedibile e così si toglie fiducia anche alla nostra difesa. Siamo una squadra prettamente offensiva che dall'attacco trova energia per difendere, non il contrario".

Soddisfatto della reazione dei suoi, Spiro Leka, tecnico albanese dei ferraresi: "Siamo andati sotto anche di 18 con tanti errori e palle perse, con 1 su 10 da tre. All'intervallo ho detto ai miei che non potevamo essere quelli del primo tempo, che sarebbe bastato poco per raddrizzare la partita, di essere positivi. Abbiamo cambiato qualcosa a livello di approccio e di scelte. Abbiamo lavorato con più intelligenza su Amato. Era importante che non si svegliassero gli altri: Ferguson alla fine è riuscito a fare poco. Abbiamo dominato al rimbalzo e giocato con criterio in post basso. Dare 40 punti quasi in 25/30 minuti è un segnale di forza e autostima". 

Il tabellino di Next Nardò - Top Secret Ferrara 65-84

I parziali: 20-13; 21-19; 14-20; 10-32.

Next Nardò: Andrea Amato 23 (3/6, 3/8), Jazzmarr Ferguson 16 (3/5, 3/9), Mitchell Poletti 8 (2/5, 1/5), Quintrell Thomas 8 (3/4, 0/1), Matteo Fallucca 6 (0/1, 2/6), Mihajlo Jerkovic 4 (2/3, 0/2), Federico Burini 0 (0/1, 0/1), Andrea La torre 0 (0/3, 0/3), Cristiano Greco 0 (0/0, 0/0), Jacopo Cavalera 0 (0/0, 0/0), Lorenzo Toma 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 12 / 18 - Rimbalzi: 23 8 + 15 (Mitchell Poletti 7) - Assist: 9 (Andrea Amato 3)

Top Secret Ferrara: A.j. Pacher 14 (3/3, 1/3), Giovanni Vildera 14 (6/10, 0/0), Tommaso Fantoni 13 (3/5, 0/0), Danilo Petrovic 13 (2/2, 3/4), Alessandro Panni 12 (3/5, 1/4), Agustin Fabi 10 (1/2, 1/5), Luca Vencato 8 (4/5, 0/2), Niccolo Filoni 0 (0/3, 0/3), Tommy Pianegonda 0 (0/0, 0/0), Demario Mayfield 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 22 / 26 - Rimbalzi: 41 10 + 31 (A.j. Pacher 11) - Assist: 11 (A.j. Pacher, Agustin Fabi, Luca Vencato 3)

2021-12-12_122812_MVP_8693-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La partita della Next Nardò dura due quarti: Ferrara vince in scioltezza

LeccePrima è in caricamento