Bcc Leverano penalizzata di 3 punti: il giudice sportivo non perdona

L'arrivo in ritardo a Mondovì non vale soltanto la sconfitta per 3 a 0. Il club che milita nella A2 di volley valuta la presentazione di un ricorso

Alcuni giocatori della Bcc Leverano.

LECCE - Non può essere imputato all'evento non colpevole, secondo il giudice sportivo, il ritardo con il quale la Bcc Leverano si è presentata a Mondovì domenica sera, dove avrebbe dovuto affrontare la locale formazione nel match del girone Bianco della serie A2 di volley. La squadra salentina si è imbarcata sul volo in partenza da Brindisi per Torino soltanto alle 17.30, cinque ore dopo l'orario previsto, a causa di un guasto tecnico.

Dopo l'arrivo nel capoluogo piemontese, il trasferimento in pullman fino al centro in provincia di Cuneo, con l'arrivo nel palazzetto alle 20.25. Troppo tardi, perché i giudici di gara, dopo aver atteso due ore a partire delle 18, orario prefissato per fl'inizio della partita, avevano già chiuso il referto. Il giudice sportivo ha sottolineato l'inadempienza del club leveranese, colpevole di non aver organizzato la trasferta in modo adeguato in previsione di eventuali ritardi o cancellazioni del volo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla luce del regolamento federale è stato quindiomologato il risultato di 3 a 0, è stata inflitta una penalizzazione di tre punti (la classifica vede ora la Bcc a quota 11 punti, uno in meno dell'Aurispa Alessano che era terz'ultima) ed è stata comminata una multa di mille e 500 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • “Vai a casa mia e sposta tutto”. Ma vedono il messaggio e trovano la droga

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento