Sport

Ai blocchi di partenza la prima tappa del campionato Acquabike

La competizione mondiale si terrà a Porto Cesareo dal 2 al 4 giugno. Grande l'entusiasmo degli organizzatori e degli appassionati di sport estremi

PORTO CESAREO – Si scaldano i motori a Porto Cesareo e cresce l’attesa per il doppio appuntamento italiano e l’avvio della nuova stagione dell’Uim-Abp Aquabike world championship Gp Italy.

La competizione mondiale di moto d’acqua farà tappa dal 2 al 4 giugno nello specchio d’acqua antistante la riviera di Levante, in quella che  è l’unica zona franca dell’area marina protetta. Tante le novità di questa edizione: la prima è che a Porto Cesareo apre non solo la Formula Uno con i migliori piloti al  mondo, ma anche la Formula 2 e 3. La seconda è che il mondiale Gp1 proseguirà con il Grand Prix of Mediterranean a Vieste dal 9 all’11 giugno.

La Puglia è quindi la sede scelta per una competizione di tutto rispetto e in città l’aria è effervescente. Questa mattina si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dell’evento che per tutti, organizzatori, sportivi e appassionati di sport estremi, si presenta come una grande festa.

Be Free, organizzatore locale della kermesse, ha aperto la conferenza con il video promo del mondiale che è anche una promozione di marketing territoriale per la Puglia. Questo aspetto, in particolare, è stato sottolineato dal partner d’eccezione, Gaetano Quarta della Quarta Caffè: “Questo appuntamento rappresenta per noi l’occasione di promuovere il Salento e la sua straordinaria bellezza in tutto il mondo – ha spiegato -. Ho scelto di partecipare in prima persona alla manifestazione perché sono un appassionato di sport estremi: le emozioni, l’adrenalina che si provano durante queste competizioni, sono uniche e irripetibili”.

E ancora: “Il video promozionale ha raggiunto 400 mila visualizzazioni e migliaia di contatti tra feedback e commenti degli appassionati. Sono particolarmente entusiasta e credo che l’evento raggiungerà un grande successo”. “Quest’evento ci ha portato via oltre 6 mesi di lavoro – ha aggiunto la consigliera comunale Katia Basile – e ora siamo allo sprint finale, ma ne è valsa la pena. Io ho raccolto la sfida impegnativa che mi è stata lanciata perché mi piace pensare in grande e credo che Porto Cesareo meriti una grande kermesse del genere. Le difficoltà non sono mancate, ma le centinaia di presenze che stiamo registrando dimostrano come la città sia contenta di ospitare questa competizione mondiale”.

L’Aquabike world championship, del resto, è il più straordinario e adrenalinico campionato del mondo nautico, con gare mozzafiato che mettono alla prova la tempra dei riders. Come nel free style, la più spettacolare delle discipline, dove i piloti regalano acrobazie e salti al limite dell’impossibile.

I numeri della tappa salentina sono importanti: 110 i riders partecipanti con al seguito 220 persone dei vari team, provenienti da 27 nazioni. Per la prima volta in Italia gareggiano i piloti cinesi, australiani, statunitensi.   A Vieste saranno 60 i piloti professionisti partecipanti della Formula Uno, i migliori al mondo.

Ed è grande l’attesa per i piloti italiani ormai famosi in Puglia, come Roberto Mariani per il Freestyle; Lorenzo Benaglia e Gianluca Santi Amantini nel Runabout; Marta Sorrentino per lo Ski Ladies GP1 presente in conferenza stampa con Alberto Monti e Nicola Piscaglia nello Ski GP1.  Tutti felici di aprire il mondiale proprio in Italia, che regala sempre tante emozioni e sperano di affermarsi in casa conseguendo importanti risultati. Molti di loro hanno anche inviato sulla pagina fb di aquabikeitaly i loro video di saluti rivolti a tutti i fan e invitato a partecipare alle gare di Porto e Vieste. 

Serrata si preannuncia la lotta tra i vari riders in gara, che promettono battaglia, c’è la giovanissima Emma-Nellie Ortendhal anche lei entusiasta di essere tornata in Puglia e di conoscere anche Vieste e il Gargano. Hanno ringraziato l'organizzazione H2O racing e Be Free per scegliere ogni volta destinazione differenti e far conoscere pezzi di questa regione accogliente. Emma ha da poco compiuto 18 anni, ed è la campionessa in carica nello Ski Ladies GP1. Molto attesa la performace del fortissimo Yousef Al Abdulrazzaq del Kuwait, nel Runabout GP1. Mentre nel Freestyle Rashid Al Mullah soprannominato il grillo danzante, per via delle sue acrobatiche esecuzioni in acqua è il pilota straniero che lo scorso anno ha surclassato i fratelli Floriancic dententori di svariati titoli mondiali. Anche quest’anno la voce conduttrice del mondiale sarà quella di Francesca Romana Ferrara, la donna che in Italia sa più di tutti come va questo sport.

Per quanto riguarda i dettagli di questa edizione, a Porto Cesareo i circuiti saranno tutti in senso orario ma, a disposizione dei piloti resta un circuito alternativo. La gara di free style si svilupperà in 3 minuti e ciascuna esibizione sarà valutata per il numero e la varietà delle evoluzioni realizzate in aria o in acqua.

Infine la manifestazione ha coinvolto direttamente 30 ragazzi dell’istituto tecnico statale Grazia Deledda di Lecce che si sono divertiti a promuovere sui canali social il grande evento sportivo che catalizza l’attenzione di tantissimi giovani appassionati di sport estremi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ai blocchi di partenza la prima tappa del campionato Acquabike

LeccePrima è in caricamento