Boccia paralimpica, prosegue il tour promozionale della Lupus 2014

Prosegue senza sosta il tour promozionale dei ragazzi della Lupus 2014 che ieri sono stati a Calimera, ospiti della terza tappa del circuito regionale Fib

LECCE – Boccia paralimpica, che passione! Prosegue senza sosta il tour promozionale dei ragazzi della Lupus 2014 che ieri sono stati a Calimera, ospiti della terza tappa del circuito regionale Fib. Presso la società bocciofila calimerese “A. Paperi” in via Stadio, la manifestazione promozionale era riservata a categorie juniores, femminili e ad atleti paralimpici.

I ragazzi della Lupus, società che ha sede a San Cesario di Lecce, sono fra i portabandiera della specialità e la stanno diffondendo in tutta la Puglia, tramite un percorso che li ha già portati in altre località (Martano e Grottaglie) e che li vedrà impegnati il 30 marzo presso il campo scuola “Montefusco” del rione  Santa Rosa di Lecce (nel tensostatico). Seguiranno tappe a Brindisi e Bitonto.

La boccia paralimpica è simile a quella classica. Le gare si disputano su campi di 12,5 metri per 6, ma gli attrezzi sono di materiali più morbidi, adatti alle particolari esigenze degli atleti. La particolarità di questa disciplina è di non avere praticamente alcun tipo di barriera: è adatta anche a chi soffre di forme di disabilità particolarmente gravi. Al Nord Italia è già piuttosto diffusa. Al Sud, la Lupus 2014 sta facendo da vera e propria apripista. Carica agonistica, impegno e una simpatia trascinante sono le doti di questo gruppo salentino, che sta macinando chilometri su chilometri, partecipando anche a kermesse nazionali.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento